Caduto un aereo in Russia A bordo team di hockey 44 morti, due superstiti

Tragedia a 250 chilometri a nord di Mosca, dove un aereo si è schiantato subito dopo il decollo. A bordo una squadra di hockey che giocava in prima divisione

Caduto un aereo in Russia 
A bordo team di hockey 
44 morti, due superstiti

Yaroslalv - Tragedia nei cieli russi. Un aereo di linea, uno Yak-42, è caduto poco dopo il decollo dall'aeroporto di Tunoshna, fuori Yaroslavl, a circa 250 chilomentri a nord di Mosca. Delle 45 persone a bordo se ne sono salvate solo due. La notizia è stata data dall'agenzia di stampa Interfax, secondo la quale l’aereo dopo essere decollato si sarebbe inclinato sul fianco sinistro per schiantarsi a circa 500 metri dalla pista.

L'aereo è un trimotore di medie dimensioni e trasportava, tra gli altri, i membri della squadra di hockey del Lokomotiv Yaroslavl, che gioca in prima divisione. Sul sito del team, preso d'assalto dai tifosi, un comunicato conferma la tragedia (che ricorda quella di Superga in cui nel 1949 persero la vita tutti i componenti del Torino Calcio) . Tra le vittime vi sono giocatori di nazionalità svedese, polacca, ucraina, ceca, tedesca, bielorussa e lettone. La squadra si stava recando a Minsk, in Bielorussia, per un incontro di campionato in programma per domani. 

Nella città si stava tenendo un importante forum politico sotto l’egida del Cremlino. Il presidente Dmitri Medvedev ha quindi inviato sul posto il numero due, Vladislav Surkov. Tra le ragioni dell’incidente ci potrebbe essere un guasto o un errore umano. Nella caduta una parte della fusoliera è caduta nel Volga. Sono passati quasi tre anni da quando, il 14 settembre 2008, giorno del compleanno del presidente, un Boeing 737 della compagnia russa Aeroflot è precipitato vicino alla città di Perm provocando 88 vittime

Commenti