Calcio

Il calcio, l'alcol, la dipendenza: addio all'ex giocatore Fabian O'Neill

Il centrocampista di Paso De Los Toros combatteva da tempo con patologie di natura epatica

Il calcio, l'alcol, la dipendenza: addio all'ex giocatore Fabian O'Neill

Fabian O'Neill non ce l'ha fatta: l'ex calciatore di Cagliari, Juventus e Perugia, ricoverato da alcuni giorni nel reparto di terapia intensiva della Clinica Medica Uruguaya di Montevideo, è spirato poco dopo mezzogiorno.

Il calciatore di Paso De Los Toros muore a soli 49 anni di età, presumibilmente a causa di una malattia epatica. O'Neill, infatti, soffriva da tempo di problemi di salute connessi all'abuso di alcol, una dipendenza che lo aveva accompagnato per lunghi anni, specie dopo il ritiro precoce dal mondo del calcio, avvenuto a soli 29 anni. Il suo fisico, debilitato e compromesso proprio a causa dell'alcolismo, aveva creato più di qualche allarme anche in passato, tanto che la figlia Martina parlava della possibilità di ricorrere a un trapianto di fegato per salvargli la vita.

Lo stesso ex centrocampista aveva riconosciuto il grande peso che la dipendenza aveva avuto nel corso della sua vita, specia dopo la conclusione della carriera ufficiale."I miei problemi, andati avanti nel corso degli anni, rimangono", dichiarava durante un'intervista rilasciata cinque anni fa l'ex calciatore uruguaiano. "Prima di tutto ho avuto problemi con l'alcol: dopo un’operazione alla vescica non avrei dovuto toccare un bicchiere per tre anni, ma ho resistito soltanto un mese. Va meglio con le scommesse perché non ho più soldi per poter giocare".

Il cordoglio

Fabian O'Neill aveva lasciato una traccia indelebile in particolar modo nei ricordi dei tifosi del Cagliari. In maglia rossoblù, tra il 1995 e il 2000, ha giocato 136 partite siglando 16 gol, portando la squadra sarda alla promozione nella massima Serie durante la stagione 1997/1998. Nella nazionale di calcio uruguaiana ha invece collezionato solo 19 presenze, condite da 2 reti.

"Orgogliosi di aver potuto ammirare da vicino il tuo genio: puro, cristallino, come i diamanti più preziosi", si legge nel Tweet di condoglianze postato dal Cagliari Calcio."Ci hai fatto innamorare della tua classe, Cagliari non ha mai smesso di voler bene al suo Mago con la "10" sulle spalle. Riposa in pace, Fabian. Per sempre uno di noi".

Commenti