Al camping c’è Scapoli-Ammogliati Ma finisce a cazzotti

Brindisi. Doveva essere una partitina a calcetto tra amici, tanto per divertirsi e passare la serata, un momento di relax tra ragazzi che stanno trascorrendo le ferie in campeggio, con al seguito, tra il pubblico, mamma, papà e fidanzata. Invece nel fino a quella sera tranquillissimo camping la «Bahia» che si trova nel lido balneare di Pantanaggianni a Torre Santa Sabina si è scatenata una rissa a pugni e schiaffi per sedare la quale è stato necessario l’intervento congiunto di carabinieri, guardia di finanza e vigili urbani. Colpa di un intervento falloso che qualcuno dell’altra squadra ha giudicato quasi un insulto personale da lavare con il sangue. La scazzottatura è scattata subito, nella bagarre si è subito gettato il pubblico di zii e fidanzate, che ha invaso il campo a menare e scalciare tutto quello che si muoveva, un casino che non finiva più almeno fino a quando uno dei villeggianti non ha chiamato i carabinieri. La partita è finita con cinque persone in ospedale, quattro giocatori e un parente che faceva parte del pubblico. I supplementari magari la prossima volta...

Commenti

Spiacenti, i commenti sono temporaneamente disabilitati.