La cena Quattro chef per l’ostello Caritas

Quattro tra i più famosi chef italiani - Francesco Apreda di «Imàgo» dell’hotel Hassler di Roma, Paolo Cacciani dell’omonimo ristorante di Frascati, Agata Parisella di Agata&Romeo a Roma e Nico Romito di Reale a Rivisondoli (AQ) sono stati protagonisiti martedì scorso di una serata all’insegna della solidarietà e dell’alta cucina al centro di accoglienza «Santa Giacinta» a Ponte Casilino. I quattro maestri hanno preparato le loro specialità per gli ospiti della casa e per 150 invitati che, con il loro contributo, sostengono la ristrutturazione dell’Ostello e della Mensa Caritas di via Marsala. La cena è stata il rpimo di una serie di eventi per la raccolta fondi organizzata da Caritas diocesana di Roma, Comune di Roma e Ferrovie dello Stato per la ristrutturazione e l’ammodernamento dei servizi per senza dimora gestiti dalla Caritas alla Stazione Termini. L’evento «Quattro chef per l’Ostello», giunto alla seconda edizione, è stato organizzato dall’Associazione Amici della Caritas in collaborazione con il giornalista enogastronomo Luigi Cremona, la società di organizzazione eventi Witaly e con il patrocinio del Comune di Roma. Alla serata sono intervenuti il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, il direttore della Caritas di Roma, Enrico Feroci.