Ciclismo, Cadel Evans australiano volante è il "re" del Mondiale

A Mendrisio l'australiano fa una corsa perfetta e vince per distacco. Il russo Alexander Kolobnev ha vinto la medaglia d'argento, mentre il bronzo è andato allo spagnolo Joaquin Rodriguez. Solo ottavo il primo degli azzurri Damiano Cunego,quinto l'idolo di casa Fabian Cancellara

Ciclismo, Cadel Evans 
australiano volante 
è il "re" del Mondiale

Mendrisio (Svizzera) - L'australiano Cadel Evans ha vinto per distacco il Mondiale di ciclismo su strada a Mendrisio. Il russo Alexander Kolobnev ha vinto la medaglia d'argento, mentre il bronzo è andato allo spagnolo Joaquin Rodriguez. Solo ottavo il primo degli azzurri Damiano Cunego, mentre è solo quinto l'idolo di casa Fabian Cancellara.

Cunego: fatto il massimo "Sono rimasto solo negli ultimi km, mentre altri avevano i rinforzi. Ringrazio la squadra, è andata come è andata, andrà meglio un'altra volta. Ognuno di noi ha fatto il massimo". Così Damiano Cunego ha commentato il verdetto del Mondiale dei professionisti su strada di ciclismo. "Le altre squadre hanno fatto la corsa su di noi - ha aggiunto l'altro italiano Luca Paolini - la fuga dei 20 l'abbiamo alimentata noi, fino all'ultimo giro sono rimasto con i migliori. Ho fatto il possibile".

Cancellara: marcato a uomo Delusissimo, invece, lo svizzero Fabian Cancellara, che sperava di bissare il successo della cronometro di giovedì scorso. "Ho rotto la catena negli ultimi km, ho avuto dei problemi, non è stato facile, è andata così. Pazienza. Ho cercato di anticipare sull'ultima salita, ma non c'é stato niente da fare. Mi hanno marcato ad uomo e non ce l'ho fatta a staccarmi", ha spiegato. 

Commenti

Grazie per il tuo commento