I cinque film da vedere con Gina Lollobrigida

Un’icona di bellezza e versatilità, tanto da riscuotere un enorme successo anche negli Stati Uniti: addio alla “Lollo”, attrice indimenticabile

I cinque film da vedere con Gina Lollobrigida

Da studentessa di Belle Arti di Subiaco a star mondiale: ne ha fatta parecchia di strada Gina Lollobrigida, morta quest’oggi all’età di 95 anni. La “Lollo” è stata protagonista di oltre mezzo secolo di storia del cinema italiano, simbolo di un’Italia ferita dalla guerra, ma con uno sguardo fiducioso verso il futuro. Lei e Sophia Loren sono state senza ombra di dubbio le stelle più luminose del movimento nostrano, icone di bellezza, bravura e versatilità. Un’artista a tutto tondo, attiva anche come fotoreporter, basti pensare ai documentari dedicati a Fidel Castro, a Indira Ghandi e alle Filippine.

Nel corso di quasi ottant’anni, Gina Lollobrigida ha avuto l’opportunità di collaborare con alcuni dei più grandi registi della storia italiana: da Alberto Lattuada a Mario Monicelli, passando per Vittorio De Sica, Pietro Germi e Mario Soldati. Ma non solo. L’affascinante attrice laziale ha riscosso enorme successo anche a Hollywood, affiancando stelle del calibro di Rock Hudson, Tony Curtis, Burt Lancaster e Humphrey Bogart. Altra conferma del suo raggelante talento, il palmares: sette David di Donatello, due Nastri d’argento e l’ambitissima stella sulla Hollywood Walk of Fame. Andiamo adesso a scoprire i cinque film con la “Lollo” protagonista da vedere almeno una volta nella vita.

Pane, amore e fantasia

Primo episodio della tetralogia “Pane amore e…”, “Pane, amore e fantasia” è il film della consacrazione per Gina Lollobrigida, protagonista insieme a Vittorio De Sica. La nascita di una stella, o meglio della “Bersagliera” del cinema italiano, destinata a brillare per decenni. Un successo clamoroso – oltre un miliardo e mezzo di lire – per uno dei simboli della commedia all’italiana.

La romana

Tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia, “La romana” contiene una delle migliori interpretazioni drammatiche di Gina Lollobrigida (premiata anche con la Grolla d’oro a Saint Vincent). Il film non è tra i più belli della filmografia di Luigi Zampa, ma verrà ricordato proprio per la performance della “Lollo”, qui affiancata da Daniel Gelin, Franco Fabrizi e Raymond Pellegrin.

La donna più bella del mondo

Versione romanzata della storia di Lina Cavalieri, “La donna più bella del mondo” di Robert Z. Leonard rientra nell’elenco delle grandissime interpretazioni di Gina Lollobrigida. Qui l’attrice laziale veste i panni della celebre vedette e poi cantante lirica vissuta tra l’Ottocento e il Novecento, una prova intensa e ricca di sfumature. Indimenticabile.

Torna a settembre

Rock Hudson e Gina Lollobrigida insieme sul grande schermo per "Torna a settembre", commedia romantica non indimenticabile, se non per le prove dei due protagonisti, premiati con l’ambitissimo Henrietta Award come migliori attori nel mondo. Impossibile non menzionare la sequenza del ballo, ricordata come una delle più belle di sempre.

Falcon Crest

Tanto cinema, ma anche molto piccolo schermo per Gina Lollobrigida.

Tra i lavori più significativi, il serial “Falcon Crest”: un’esperienza breve ma intensa, tanto da guadagnarsi la candidatura al Golden Globe per la miglior attrice non protagonista in una serie. Affascinante e seducente, verrà ricordata per la sequenza in cui balla la tarantella.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica