Comitato Gli Operatori Nautici Italiani: «Contarci per contare»

Sono già alcune centinaia tra Liguria, Romagna, Toscana e Veneto. E promettono di diventare sempre di più per poter interloquire efficacemente con le istituzioni e contribuire così, al fianco di grandi realtà Confindustriali come Ucina, a difendere e rivitalizzare il settore. Sono i piccoli-medi imprenditori e artigiani associati all'Oni, il comitato Operatori Nautici Italiani, nato durante l'ultimo Salone di Genova con l'iniziativa «Contarci per contare» e costituito ufficialmente mercoledì scorso a Carrara, nell'ambito del Seatec. C'è infatti un mondo di professionalità in Italia che vive intorno alla nautica e che rischia di morire inascoltato a causa della crisi del comparto.
A questo indotto si è rivolto Claudio Moscino, oggi responsabile Nautica Nazionale del Comitato, per mettere a sistema competenze e osservazioni con l'obiettivo di riparare ai danni e alle difficoltà di questi anni. «La risposta che abbiamo avuto nei primi mesi dimostra il forte interesse di chi si occupa di yacht e porticcioli a prendere in mano la situazione - dice Moscino - ora lavoreremo allo statuto e a un nuovo sito per dare ancora più dar voce a questi lavoratori». Su www.operatorinauticitaliani.org resta attivo il questionario per «farsi contare» tra gli operatori del settore.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.