Cosmi: «Il Garilli sarà un piccolo Ferraris» Baldini fermo 40 giorni

Cosmi: «Il Garilli sarà un piccolo Ferraris» Baldini fermo 40 giorni

«Domenica il Garilli sarà un piccolo Ferraris». Parola di Serse Cosmi che alla ripresa degli allenamenti al Pio già si immagina uno stadio di Piacenza rossoblù per una buona parte dei suoi 21mila posti. E allora il tecnico del Genoa vuole che sia festa già in Emilia. «Manca una vittoria per raggiungere l'obiettivo e penso che sia giusto adottare un atteggiamento positivo già a Piacenza - ha detto l'allenatore - Non sarà però facile contro avversari che possono crearci delle difficoltà. La nostra intenzione è quella di provare a chiudere, prima dell'ultima partita in casa. Guardando la classifica, e tenuto conto degli scontri diretti, non credo onestamente che il Piacenza abbia le possibilità per centrare un posto nei playoff. Ma avrà energie e stimoli da spendere». Poi il discorso scivola sulla strana stagione rossoblù fatta di un girone d'andata da record e uno di ritorno in tono minore. «Nel ritorno c'è stato un calo fisiologico - ha commentato Cosmi -, ma ricordiamoci di una cosa. Che è stata un'annata estremamente difficile, con il campionato più complicato dal dopo guerra a oggi e il maggior numero di squadre per il minor numero di promozioni».
Intanto gli accertamenti medici hanno confermato la gravità dell'infortunio per Francesco Baldini. Gli esami a cui è stato sottoposto ieri all'Istituto Baluardo hanno accertato una lesione muscolare di secondo grado al quadricipite femorale della coscia sinistra. Ne avrà per una quarantina di giorni. E oltre a Baldini ieri alla ripresa erano assenti anche Lamacchi, sulla via del recupero, Gemiti, operato al menisco, e Lazetic, quest'ultimo per motivi familiari. Oggi doppia sessione.
In mattinata ieri a Pegli sono scesi invece sul manto erboso i ragazzi de «La Festa in Campo: il Genoa e la Scuola», manifestazione che ha visto coinvolte otto scuole medie del Consiglio Comunale dei Ragazzi (Baliano, Bertani-Ruffini, Boccanegra Enrico, Da Passano, Don Milani Colombo, Sampierdarena, Rizzo-Alessi). Si sono affrontate le rispettive squadre guidate da Cosmi, Caccia, Carparelli, Stellini, Tedesco e Preziosi Jr. Alla fine è stata festa per tutti con centinaia di ragazzi sugli spalti.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento