Crisi, vertice di un'ora tra il Cav e Napolitano

Il premier è salito al Colle per incontrare Napolitano. Ieri i capigruppo del Pdl e il ministro Maroni sono stati ricevuti dal capo dello Stato per sondare la maggioranza e capire la sua capacità di affrontare la crisi economica. Dal Pdl l'assicurazione che il governo è solido

Crisi, vertice di un'ora tra il Cav e Napolitano

Roma - Nella maggioranza ci si interroga sui contatti avviati da alcuni giorni dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Solo nella giornata di ieri il capo dello Stato ha incontrato Maroni, Cicchitto e Gasparri proprio per capire la capacità del governo e della maggioranza di far fronte alla crisi economica. Intorno alle 19, anche il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è salito al Colle per incontrare il capo dello Stato.

L'incontro tra Berlusconi e Napolitano E' terminato poco dopo le otto di sera il colloquio al Quirinale tra il capo dello Stato e Berlusconi. Presente anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta. L’incontrop è durato oltre un’ora. Il presidente del Consiglio ha, poi, fatto rientro a Palazzo Grazioli. Ieri i capigruppo del Pdl, Maurizio Gasparri e Fabrizio Cicchitto e il ministro leghista dell’Interno, Roberto Maroni, sono stati ricevuti dal capo dello Stato per sondare la maggioranza e capire la sua capacità di affrontare la crisi economica. I vertici pidiellini, riferiscono ambienti di via dell’Umiltà, avrebbero garantito al presidente della Repubblica che il governo è saldo, ha i numeri in Parlamento per andare avanti e ha tutti i mezzi adeguati per superare l’attuale momento di difficoltà congiunturale.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...