Cronaca internazionale

"La cam è accesa": cosa ha fatto una giudice in un'udienza video

Una giudice si è presentata seminuda e mentre stava fumando durante una udienza in video call. Nel video si sente una voce che l’avverte: “Vostro onore la cam è accesa”. Poi il buio

"La cam è accesa": cosa ha fatto una giudice in un'udienza video

Una giudice si è presentata seminuda sdraiata sul letto mentre stava fumando durante una udienza in video call. Nel video si sente una voce che l’avverte: “Vostro onore la cam è accesa”. Poi il buio, il collegamento è stato interrotto. La scena è stata registrata e postata sui social, diventando virale e facendo il giro del web. Dopo la denuncia partita da uno degli avvocati presenti all’udienza, il giudice colombiano Vivian Polania è stato sospeso dal suo incarico. Secondo quanto affermato dalla diretta interessata, il suo errore sarebbe stato quello di non essersi accorta che la telecamera era accesa, riprendendo così una situazione privata: “La webcam era accesa, non me ne sono accorta”.

Senza stipendio per tre mesi

In ogni caso il magistrato è stato punito dalla commissione sanzionatoria per mancanza di rispetto. La sospensione dal servizio durerà tre mesi, durante i quali non riceverà lo stipendio. Come è stato raccontato da semana.com, il fatto è avvenuto lo scorso 16 novembre, durante l'udienza di un delicato processo, in cui doveva essere deciso se rilasciare su cauzione un importante terrorista, Joaquín Medina Duarte, accusato di aver messo un'autobomba a Cúcuta. La seduta era stata organizzata in videoconferenza, ma il giudice è apparso nella sua camera, sdraiata sul letto, con in mano una sigaretta e anche in mutande, con solo una maglietta che cercava di coprirle il corpo. Come se non bastasse, biascicava e sembrava in stato confusionale.

Come riportato dal quotidiano locale, il pubblico ministero si è subito preoccupato di avvertire il giudice che la webcam era accesa, e subito dopo il collegamento è stato tolto. Il processo è stato sospeso per più di un’ora. Qualcuno ha però subito registrato quei pochi secondi di video e ha messo il filmato sui social, portando così al procedimento disciplinare nei confronti della giudice. La commissione etica ha giudicato il suo comportamento scorretto e dannoso per la categoria e la donna è stata sospesa, senza stipendio, fino a febbraio 2023.

Come si è giustificata

"È dovere di questa commissione evitare il ripetersi di questi comportamenti del giudice per la posizione che ricopre e il disprezzo che ha mostrato con i suoi colleghi, con l'accusa e la difesa”, ha dichiarato la Commissione nazionale disciplinare che ha poi aggiunto: "Non troviamo alcuna giustificazione per il fatto che il giudice si sia presentato in condizioni così deplorevoli quando aveva tutti i comfort necessari per preparare all'udienza pubblica in modo appropriato e con il rispetto che tale udienza meritava". Dopo il grave incidente il giudice colombiano ha spiegato a una emittente radio locale che si era sdraiata sul letto perché colta da un malore, uno stato d’ansia con abbassamento di pressione. Non si capisce però perché biascicasse e fumasse.

Commenti