Cronaca internazionale

"Immediatamente un porto sicuro". Ora le Ong pretendono lo sbarco

Le navi delle Ong hanno tenuto in mare per tre giorni i migranti mentre pattugliavano davanti alle coste libiche e ora alzano la voce chiedendo un porto

"Immediatamente un porto sicuro". Ora le Ong pretendono lo sbarco

Puntuale, come in tanti avevano prospettato solo pochi giorni, la nave Humanity 1 poche ore fa ha lanciato un appello per ottenere un porto sicuro subito. Un atto non certo inaspettato, considerando il modus operandi delle navi Ong negli ultimi anni. Le navi hanno trascorso tre giorni a pattugliare le acque internazionali davanti alle coste libiche con a bordo i migranti e solo poche ore fa si sono mosse per raggiungere quelli che loro reputano gli unici porti sicuri, ovvero quelli europei, nonostante la Tunisia sia considerata un Paese sicuro e fosse più vicina alla loro posizione.

"La Humanity 1 ha a bordo 261 persone che ora devono essere assegnate immediatamente a un luogo sicuro. Oggi ci dirigiamo verso nord. Non abbiamo ancora ricevuto una risposta positiva alle nostre tre richieste di un rifugio sicuro a tutte le autorità competenti", scrive l'equipaggio di Humanity 1 sul suo profilo Twitter. I toni della Ong sono perentori, la nave esige di sbarcare ora in un porto ma nei tre giorni precedenti ha tenuto a bordo le persone che adesso "devono essere assegnate immediatamente"? La nave avrebbe potuto fare rotta per l'Europa prima, subito dopo il primo intervento, ma ha mantenuto in mare i migranti, costringendoli a fare avanti e indietro davanti alle coste libiche, per tre giorni.

Un discorso non troppo diverso riguarda la nave Geo Barents. L'equipaggio racconta di un parto che c'è stato a bordo nelle ultime ore, che ha permesso al piccolo Alì di venire alla luce. Davanti alla nascita di una nuova vita nessuno si permette di criticare la richiesta di evacuazione medica per la donna e per i suoi figli. Ma la Geo Barents ha effettuato il primo intervento domenica pomeriggio al largo della Libia e Fatima, la migrante, ha partorito questa mattina. Quando è stata portata a bordo la donna incinta? Le agenzie riportano che ieri mattina sono salite sulla Geo Barents due donne in stato interessante. Fatima era tra queste? Se così fosse, perché la nave non ha immediatamente cambiato direzione puntato la prua verso il Paese sicuro più vicino, che era la Tunisia, chiedendo subito l'evacuazione medica? Ha aspettato un altro giorno davanti alle coste libiche prima di imboccare la rotta che la porta ad avvicinarsi a Lampedusa.

Commenti