“Pronti contro ogni minaccia”. Due bombardieri russi intercettati a nord della Scozia

Intercettati i Tu-142 Bear-F e Tu-142 Bear-J, utilizzati per la ricognizione e la guerra antisommergibile e denominati "Bear F" dalla Nato

“Pronti contro ogni minaccia”. Due bombardieri russi intercettati a nord della Scozia
00:00 00:00

I jet Typhoon della Raf – l’aeronautica militare britannica – hanno intercettato due bombardieri russi di pattugliamento marittimo a lungo raggio a nord delle isole Shetland, in Scozia. La conferma è arrivata direttamente dal governo britannico. I due aerei di Mosca - Tu-142 Bear-F e Tu-142 Bear-J, utilizzati per la ricognizione e la guerra antisommergibile e denominati "Bear F" dalla Nato - sono stati intercettati all’interno dell’area dell’Alleanza Atlantica grazie all’intervento dei jet Quick Reaction Alert (QRA)

Come riportato da Sky News, ai jet della Raf è stato affiancato un mezzo di rifornimento Voyager rimasto in volo per tutta la durata della missione – non specificata dal Ministero della Difesa – per offrire rifornimento in volo ai caccia Typhoon in caso di necessità. Sul punto è intervenuto il ministro delle Forze armate, James Heappey:“Gli equipaggi della Raf a Lossiemouth mantengono una costante sorveglianza sullo spazio aereo del Regno Unito e sono sempre pronti ad agire in qualsiasi momento per mantenere il nostro Paese al sicuro”.

“Siamo pronti a contrastare qualsiasi potenziale minaccia al territorio del Regno Unito”, il monito del ministro britannico. Sull’operazione è intervenuto anche un pilota della Raf, le cui generalità non sono state rese note dal dicastero della Difesa: “È davvero soddisfacente sapere che siamo stati in grado di intercettare i bombardieri russi, mantenendo l'integrità dello spazio aereo del Regno Unito e della Nato”. L’esperto ha aggiunto: “Quando è scattato l'allarme per uno scramble nelle prime ore del mattino, è scattata l'adrenalina. Lavorando in team con gli operatori di controllo a terra e con il rifornimento in volo da un Voyager della Raf, siamo stati in grado di rimanere in attività fino a la missione è stata completata e l'aereo bersaglio ha lasciato l'area di interesse del Regno Unito”.

I piloti della Raf Lossiemouth hanno recentemente completato un dispiegamento di quattro mesi per guidare la missione di polizia aerea della Nato in Estonia, dove sono stati intercettati cinquanta aerei russi. Un programma di volo complessivo di cinquecento ore. Ma quello registrato in Scozia non è l’unico episodio di questo genere: un aereo spia russo è stato intercettato sempre a nord della Scozia all’inizio di maggio.

Quando i jet stranieri – in questo caso russi – entrano nello spazio aereo controllato dal Regno Unito, i caccia QRA vengono immediatamente attivati, perché spesso possono rappresentare un pericolo per gli altri velivoli, non comunicando con i controllori del traffico aereo.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica