Cronaca locale

La busta e il video "rubato". Cosa sappiamo dell'accoltellamento a Roma

L'aggressore della turista israeliana, accoltellata alla stazione Termini, è ancora a piede libero. La procura di Roma ha aperto un fascicolo per tentato omicidio

La busta e il video "rubato". Cosa sappiamo dell'accoltellamento a Roma
Tabella dei contenuti

È ancora a piede libero l'aggressore della 24enne israeliana accoltellata alla stazione ferroviaria di Roma Termini la sera del 31 dicembre 2022. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di reato per tentato omicidio. Sul fronte investigativo, però, restano ancora molti nodi da sciogliere. In primis, il rebus del video "rubato" - scrive Repubblica.it - apparso sul profilo di un utente Facebook nei minuti successivi all'aggressione. E poi, il mistero della busta blu in cui il malintenzionato ripone il coltello dopo aver colpito la turista. I due si conoscevano? Cosa nascondeva lo sconosciuto nel sacchetto? Proviamo a ricostruire la dinamica dell'accaduto mettendo in fila i pochi elementi a disposizione degli inquirenti.

La dinamica dei fatti

L'aggressione si consuma in una manciata di secondi. Nel video, si vede un uomo - verosimilmente giovane, alto, vestito di nero e col berretto calato sulla testa - che punta dritto alla turista israeliana tra la folla di passanti. La ragazza è intenta ad acquistare un biglietto al distributore automatico quando, all'improvviso, viene colpita per due volte di spalle e poi una terza mentre tenta di pararsi dai fendenti. Poi, l'aggressore si dilegua nella direzione opposta a quella della 24enne ferita.

Il mistero del video "rubato"

Il filmato dell'accoltamento è stato condiviso sul profilo Facebook di un utente nei minuti successivi all'accaduto. Poi, ha inziato a circolare rapidamente di cellulare in cellulare. C'è un dettaglio, però, che non è sfuggito agli investigatori. Nel video, oltre alla dinamica dell'aggressione, si vedono le informazioni della telecamera di sorveglianza. Ciò significa che chi ha diffuso la clip potrebbe aver avuto accesso al "cervellone" della stazione Termini. Perché? Come ha fatto ad acquisire le immagini?

La busta blu

C'è un altro particolare che ha catturato l'attenzione dei poliziotti. Per tutto il tempo, anche quando colpisce la ragazza, il malintenzionato stringe nella mano sinistra un sacchetto di plastica blu. Dalla busta estrae la lama con cui si scaglia contro la 24enne e quindi ve la ripone dopo l'aggressione. Fatto sta che, mentre si avvicina alla turista, continua a guardare all'interno dell'involucro. Cosa controlla? Il sacchetto conteneva solo il coltello?

Il movente

La ragazza, trasportata in codice rosso al Policlinico Umberto I, è fuori pericolo. Per fortuna, la lama non ha intaccato gli organi vitali. "Non conoscevo la persona che mi ha accoltellato", ha raccontato sulle prime la giovane agli investigatori. Per i poliziotti è fuori dubbio che l'aggressore abbia puntato dritto alla ragazza. Lo si evince chiaramente dal filmato. Tra i due c'era stato uno screzio? L'uomo aveva fatto, forse, qualche richiesta che la vittima gli ha negato?

L'identikit dell'aggressore

L'identità dell'aggressore resta sconosciuta. Dal video, sembrerebbe trattarsi di una persona giovane, vestita con abbigliamento casual. Gli investigatori hanno escluso l'ipotesi di un clochard mentre resta ancora plausabile la pista di un "saltafila". Per certo, non si tratta di uno sprovveduto ma di un individuo "lucido e potenzialmente pericoloso". Potrebbe colpire ancora? È caccia all’uomo.

Commenti