Cronaca locale

Choc a Milano: riaffiora un cadavere nel canale Villoresi

Secondo quanto riferito da chi sta operando sul posto, dovrebbe essere il corpo di una giovane donna. A dare l'allarme è stato un passante

 Choc a Milano: riaffiora un cadavere nel canale Villoresi

Ascolta ora: " Choc a Milano: riaffiora un cadavere nel canale Villoresi"

Choc a Milano: riaffiora un cadavere nel canale Villoresi

00:00 / 00:00
100 %

Macabro ritrovamente quest'oggi nel Milanese, per la precisione nella località di Garbagnate Milanese, dove un passante che stava transitando per strada ha avvistato un cadavere appena riemerso nel canale Villoresi. Superato lo choc iniziale, l'uomo ha provveduto a contattare tempestivamente il numero per le emergenze e sul posto si sono precipitati soccorsi.

Secondo quanto riferito sino ad ora, il ritrovamento è stato effettuato intorno alle 15.00 della giornata odierna, martedì 28 novembre. Sul posto si sono presentati i vigili del fuoco, i carabinieri e gli operatori sanitari del 118. Il passante ha spiegato alle autorità competenti di aver avvistato il cadavere mentre stava transitando in via Fametta, nei pressi della stazione ferroviaria. Purtroppo non è stato possibile fare nulla per la vittima, solo constatarne il decesso, che deve essere avvenuto da un po' di tempo.

Le operazioni di recupero sono partite immediatamente. A intervenire, oltre ai vigili del fuoco, gli uomini dell'Aps di Rho, specialisti del soccorso acquatico, e il comparto sommozzatori del Comando di Torino. Il cadavere è sembrato subito essere quello di una giovane donna, cosa che sarebbe poi stata confermata una volta che è stato recuperato.

"Si tratterebbe di una donna presumibilmente di origini orientali di 34 anni. Aveva ancora gli abiti addosso e il corpo non presentava uno stato di avanzata decomposizione", hanno fatto sapere i vigili del fuoco di Milano, come riportato da Agi. Ancora non è possibile sapere da quanto il corpo si trovasse nel canale, è stato però reso noto che non si trovava in stato di decomposizione avanzato.

Ad occuparsi del caso sono i carabinieri della stazione locale, che dovranno occuparsi in primo luogo di identificare il cadavere per poi ricostruire la sua storia, così da comprendere che cosa sia accaduto e quali siano le responsabilità. Nessuna informazione, almeno per adesso, sulle possibili cause della morte.

Stando a quanto riportato da Il Giorno, la vittima potrebbe essere la 34enne cinese scomparsa la scorsa settimana. La donna lavorava come estetista.

Commenti