Cronaca locale

Edoardo Galli ritrovato alla stazione di Milano: come sta

Una coppia di viaggiatori ha riconosciuto il 16enne scomparso lo scorso 21 marzo da Colico e ha immediatamente avvisato il personale dipendente di Fs Security

Edoardo Galli ritrovato alla stazione di Milano: come sta

Ascolta ora: "Edoardo Galli ritrovato alla stazione di Milano: come sta"

Edoardo Galli ritrovato alla stazione di Milano: come sta

00:00 / 00:00
100 %

Lo hanno individuato questa mattina, intorno alle alle 7.45, nella stazione centrale di Milano, mentre stava facendo il biglietto per rientrare a casa, a Colico. Una coppia di viaggiatori ha riconosciuto Edoardo Galli, il 16enne scomparso lo scorso 21 marzo da Colico, e ha immediatamente avvisato il personale dipendente di Fs Security che, a sua volta, ha richiesto l'intervento della polizia ferroviaria.

Il ritrovamento

La donna, che si accingeva a partire insieme al suo compagno, ha visto Galli in prossimità di una biglietteria automatica. Il volto del ragazzo non risultava nuovo ai viaggiatori, i quali, dopo aver fatto un veloce riscontro su internet, hanno avuto la certezza che si trattasse del 16enne scomparso. A quel punto, la coppia ha avvertito il personale della security ed è intervenuta immediatamente la polizia ferroviaria.

L'indagine

Il giovane non ha negato di essere Edoardo Galli ai poliziotti che si sono avvicinati a lui e ha detto loro che stava acquistando il biglietto per tornare a casa dai genitori. Il 16enne è in ottime condizioni di salute e, dai primi riscontri, sembrerebbe non abbia trascorso gli ultimi giorni a Milano dove invece sarebbe rientrato per prendere il treno che lo avrebbe riportato a Colico. Gli inquirenti sono adesso al lavoro per scoprire dove si è recato nell’ultima settimana il ragazzo, se qualcuno l’ha ospitato e i motivi dell’allontanamento. Il giovane si era spinto a Est, arrivando fino in Montenegro. A seguito dell'attivazione di tutti i canali di cooperazione internazionale di polizia da parte dei carabinieri del comando provinciale di Lecco, era stato controllato la notte del 27 marzo scorso dalla polizia croata al confine di Karasovici-Sutorina con il Montenegro. Vistosi scoperto, Edoardo ha fatto rientro sul territorio nazionale italiano dove è stato poi riconosciuto.

La vicenda

Il giovane, che ha il doppio passaporto italiano e russo come la mamma Natalia, si era allontanato il 21 marzo: uscito di casa, non era andato al liceo a Morbegno, in provincia di Sondrio, dove frequenta il terzo anno, ma aveva preso un treno per Milano e da lì si erano perse le sue tracce. Un'immagine di quel giorno nella stazione centrale di Milano lo ritraeva con uno zaino e un sacco a pelo. Il papà Alessandro e la mamma Natalia avevano lanciato anche in tv appelli al figlio perché desse sue notizie.

L'abbraccio della famiglia

"La cosa più bella è che è tornato, e sta benissimo. Voglio ringraziare le forze dell'ordine e tutte le persone che ci hanno aiutato in questa settimana terribile. Non ci ha detto nulla. Ci siamo soltanto emozionati". Lo ha dichiarato il padre di Edoardo Galli, Alessandro, rispondendo ai cronisti davanti agli uffici della Polfer di Milano. "Il ringraziamento va a tutti - ha proseguito -. Agli amici, ai compagni di scuola, a voi giornalisti che avete mostrato sensibilità". Felicissima ed emozionata per il ritrovamento del figlio anche la madre del 16enne: "Me lo sentivo che tornava - ha detto -. Riabbracciarlo è stata una emozione enorme". Su come abbia trascorso questi giorni di lontananza da casa, i genitori hanno confessato di non saperlo ancora. Hanno affermato:"In questo momento è la cosa che importa meno". Il nonno Franco ha spiegato a Mattino Cinque: "È la fine di un incubo, di una serie di preoccupazioni. Siamo contentissimi che tutto sia finito nel migliore dei modi e non vedo l'ora di riabbracciarlo anche io. Ora cercheremo di capire le motivazioni del suo gesto e lo aiuteremo a riprendere la sua attività di studente e a reinserirsi nella scuola in cui si trovava bene, riusciva bene, e nel suo ambiente".

La reazione del sindaco

"Il paese è in festa, è la notizia più bella che potessimo ricevere prima della Santa Pasqua". Monica Gilardi, sindaco di Colico, ha espresso il suo sollievo in un'intervista a Tele Sondrio News dopo una settimana di apprensione in cui tutti sono stati col fiato sospeso per la scomparsa di Edoardo Galli. "Non possiamo che essere felici - ha aggiunto - Colico si stringe intorno alla famiglia di Edoardo".

Salvini ringrazia Fs Security

Il vicepremier e ministro Matteo Salvini, intanto, ha dichiarato di essere soddisfatto per il triovamento del ragazzo.

"Ringrazio le donne e gli uomini di Fs Security - ha commentato - si tratta di un servizio che sta dando grandi risultati e che siamo determinati a rafforzare. Fs Security e la straordinaria professionalità delle dorze dell’ordine garantiscono ai cittadini una maggiore tranquillità nelle stazioni".

Commenti