Cronaca locale

Ex carabiniere si barrica in casa: è armato

Un ex carabiniere si era inizialmente barricato in casa tenendo in ostaggio la moglie. In seguito a una negoziazione ha fatto uscire la donna. Alla fine si è consegnato al negoziatore

Ex carabiniere si barrica in casa, è armato

Un ex carabiniere si era barricato in casa da alcune ore a Pavullo nel Frignano, comune in provincia di Modena situato sull'Appennino. Inizialmente in casa con lui c'era anche la moglie ma, in seguito a una attività di negoziazione curata dai carabinieri, si era convinto a fare uscire la donna. Non si esclude che l'uomo, ex appartenente alle forze dell'ordine, fosse armato e la casa, sita in via Prediera, è stata circondata dalle forze dell'ordine che hanno continuato ininterrottamente a trattare con lui fino a quando ha deciso di consegnarsi al negoziatore.

La lunga trattativa

L'allarme era stato dato nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 26 dicembre nel tratto di strada compreso tra via Prediera e via Sardegna, subito chiuso al traffico per dare la possibilità alle forze dell'ordine di poter intervenire in tutta sicurezza. Sul luogo sono giunti i carabinieri coadiuvati dalla presenza di un elicottero per controllare la situazione dall'alto. La zona è stata transennata e nel quartiere sono stati posizionati posti di blocco per impedire il transito di persone e automobili. Sul luogo sono arrivati i carabinieri con il comandante provinciale, oltre al Procuratore capo di Modena e alcuni carabinieri negoziatori da Parma che stanno cercando di trattare con l'uomo barricato nel suo appartamento. La zona circostante l'abitazione è stata completamente blindata grazie a un massiccio dispiegamento di militari.

Si è arreso

Come abbiamo detto, inizialmente l'ex carabiniere ed ex comandante di stazione ora in pensione si era barricato in casa per diverse ore con la moglie, una ex parrucchiera originaria del posto, tenuta in ostaggio. Solo dopo una lunga trattativa, in serata l'uomo è stato convinto a lasciare libera la consorte. La situazione ha continuato comunque a essere molto delicata, anche perché si temeva che potesse arrivare un gesto estremo dell’uomo da un momento all'altro. Intanto, nel palazzo era stato staccato il gas e sui tetti dei condomini vicini erano stati posizionati dei cecchini. A quanto si apprende l'ex carabiniere non aveva mai mostrato problemi apparenti. Le forze dell'ordine hanno continuato a trattare con lui finché ha deciso di consegnarsi al negoziatore.

Ha minacciato la moglie

La trattativa con l'uomo, 68 anni, era cominciata alle 10 di questa mattina e si è conclusa poco dopo le otto di sera. In casa sono state trovate diverse armi e secondo quanto è emerso l'ex carabiniere, prima di rilasciare la moglie, una 77enne originaria di Pavullo, l'ha minacciata diverse volte dicendole che l'avrebbe uccisa per poi togliersi la vita anche lui. L'ex carabiniere, quando era in servizio, non aveva mai mostrato problemi ma sembra che ultimamente stesse attraversando un periodo di depressione. La trattativa che alla fine ha reso possibile concludere la vicenda senza spargimenti di sangue è stata portata avanti da un negoziatore dell'Arma di Modena.

Commenti