Cronaca locale

Roma, turista inglese fa il bagno nella Fontana di Trevi: scatta la multa da 450 euro

Dopo essersi tolto il costume da centurione, il turista si è buttato nella fontana, mettendosi anche a lanciare monetine. Fermato dalla polizia locale

Roma, turista inglese fa il bagno nella Fontana di Trevi: scatta la multa da 450 euro

La Fontana di Trevi presa nuovamente di mira da incivili e irrispettosi, pronti a tutto per farsi notare, oppure non troppo lucidi dopo una serata di bagordi.

Nella notte fra sabato e domenica 11 e 12 marzo, infatti, la Capitale ha dovuto assistere all'ennesima scena di degrado, con un uomo travestito da centurione che, dopo essersi denudato, ha pensato bene di fare un tuffo nella celebre fontana.

Il video è stato pubblicato dal portale Welcome To Favelas sulla propria pagina Instagram, e non ha mancato di indignare l'opinione pubblica, ormai stanca della mancanza di rispetto dimostrata da certi personaggi.

Lo sfregio del turista

Secondo quanto riferiscono le autorità locali, protagonista dello sfregio alla celebre opera è stato un turista inglese di 35 anni. Intorno all'una e venti di notte, l'uomo, vestito da centurione, si avvicinato alla fontana sotto gli occhi di decine e decine di turisti. Poi, nell'ilarità generale, si è spogliato, restando in mutante, ed è entrato nella vasca.

Non pago, il turista ha cominciato a raccogliere monetine dal fondo della fontana per poi gettarle nuovamente in acqua, e non ha neppure mancato di schizzare i presenti. Nel video postato da Welcome To Favelas, lo si vede già all'interno della fontana, e non è chiaro quale sia il suo stato. Non sappiamo, infatti, se il 35enne fosse lucido, oppure con la mente offuscata dai fumi dell'alcol.

Ciò che è certo è che lo spettacolo offerto dal turista inglese non è passato inosservato agli occhi degli agenti della polizia locale. Gli uomini di Roma Capitale del I Gruppo Centro sono entrati subito in azione, raggiungendo il 35enne, appena uscito dalla fontana, e bloccandolo sul posto per identificarlo.

La bravata è costata all'irrispettoso turista una sanzione pari a 450 euro.

Un elenco lunghissimo

Purtroppo non stiamo parlando di un caso isolato. Tanti, troppi, i "bagni" nella Fontana di Trevi, gioiello indiscusso della Capitale e di tutta Italia.

Protagonisti delle bravate non solo turisti, ma anche italiani, se non gli stessi romani. Alcuni lo fanno per festeggiare la vittoria di una partita di calcio, altri per divertirsi con gli amici, altri ancora per rubare le monetine. La lista e lunga, e la multa salata. Al momento, però, non pare essere stato ancora trovato un valido deterrente.

Lo scorso luglio, ad esempio, persino un agente della locale si è visto costretto a entrare nella fontana per bloccare il bagnante di turno. Ad agosto, invece, un 64enne è stato addirittura condannato a 2 mesi di reclusione per essere stato sorpreso a sottrarre monetine con un'asta telescopica dotata di calamita.

Commenti