Dopo accuse di molestie Batali lascia i ristoranti ai Bastianich

Sarà Tanya Bastianich, la sorella di Joe, a guidare i ristoranti

Dopo accuse di molestie Batali lascia i ristoranti ai Bastianich

Dopo 20 anni di sodalizio è finita l'unione di affari tra la famiglia Bastianich e lo chef stellato Mario Batali, accusato di molestie sessuali.

Lo chef, che firmò la cena dell'allora premier italiano Matteo Renzi, ospite alla Casa Bianca dell'ex presidente ameicano Barack Obama, ha ceduto tutte le sue quote del B&B, Batali & Bastianich Hospitality Group. Lo ha annunciato Tanya Bastianich Manuali, sorella del giudice di Masterchef Joe Bastianich e figlia dell'altra celebrità della cucina, Lidia Bastianich: Batali "non trarrà più alcun profitto dai ristoranti in alcun modo, forma o dimensione". La notizia è stata confermata dallo chef accusato di molestie sessuali: "Ho raggiunto un accordo con Joe e non ho più alcuna quota in nessuno dei ristoranti che abbiamo sviluppato insieme. Gli auguro il meglio per il futuro".

Secondo quanto riporta il New York Times, sarà Tanya, che ha rilevato le quote di maggioranza, a guidare la nuova azienda, insieme al fratello Joe, alla madre Lidia e alla chef californiana Nancy Silverton, già socia prima del divorzio da Batali.

Joe Bastianich ha ribadito di non essersi mai accorto dei comportamenti di Batali e di non sapere nulla delle molestie, ma si pente di non aver prestato maggior attenzione al clima che si respirava nei ristoranti: "Sebbene non abbia mai sentito o visto Mario molestare una dipendente, l'ho sentito dire cose inappropriate ai nostri dipendenti. Anche se di tanto in tanto l'ho criticato per questo, avrei dovuto fare di più".

Batali ha ceduto anche le quote di minoranza in Eataly Usa, che rappresenta il cibo made in Italy: Eataly "sta acquisendo la partecipazione di minoranza di Batali in Eataly Usa".

Commenti