Alluvioni, vento, grandine: una domenica da incubo. Chiusa pure l'autostrada

La A22 del Brennero è stata chiusa nei due sensi tra San Michele e Bolzano. Preoccupante l’Adige. Esondato l’Isarco. E domani prevista un'altra perturbazione

Il maltempo sta mettendo in ginocchio il Centro e il Nord Italia. Una domenica da incubo in tquasi tutte le regioni settentrionali, dove si sono verificate alluvioni, grandinate, trombe d’aria.

Situazione in Alto Adige

L’Autostrada A22 del Brennero e la ferrovia del Brennero sono interrotte in Alto Adige a causa del maltempo che si è abbattuto sulla regione. Dalle ore 16.15 di oggi, domenica 30 agosto, la A22 è chiusa in entrambe le direzioni "per vari eventi straordinari" nel tratto tra Bolzano Sud e San Michele. Lo ha reso noto l'Autostrada del Brennero. L'area di Bolzano è in questo momento fortemente colpita dalle precipitazioni. Situazione molto difficile in Bassa Atesina, il fiume Adige ha superato la soglia d'attenzione ed è in corso l’evacuazione del paese di Egna. Le persone evacuate sono state invitate a trovare alloggio presso conoscenti e familiari. Nella città di Chiusa in Alto Adige si è verificata l'esondazione del fiume Isarco. La Protezione civile ha invitato la popolazione della località della Val d'Isarco ad abbandonare le strade e le piazze, e a salire ai piani superiori degli edifici.

In tutto l'Alto Adige si sono verificate frane su numerose strade provinciali e quindi diverse chiusure di strade. Tra le statali, quella del Brennero (SS12) presso Campodazzo, la statale (SS51) tra Dobbiaco e Carbonin presso Landro e la statale in Valle Aurina (SS621) a Predoi sono attualmente chiuse al traffico a causa di smottamenti o esondazioni di torrenti. Sulla statale della Val Pusteria tra Valdaora e Monguelfo si è resa necessaria la creazione di un senso unico alternato. La strada statale per il Passo Palade (SS238) e la strada statale della Val Sarentino (SS501) sono di nuovo aperte. Philipp Sicher, direttore del Servizio strade della Provincia, ha affermato che "il Servizio strade sta lavorando a pieno ritmo per garantire che tutte le strade della provincia possano essere riaperte al traffico il più rapidamente possibile". I problemi sono stati aggravati dal controesodo.

Lombardia sferzata dal maltempo

Intanto è stato riaperto il tratto di statale 38 dello Stelvio che da Bormio (Sondrio) era stato chiuso ieri per le avverse condizioni meteo dovute al forte vento e a temporali di notevole intensità. Il maltempo che sta sferzando la Lombardia ha colpito anche la bergamasca con una grandinata che oggi si è abbattuta sulla zona a Nord della provincia di Bergamo, nella zona compresa tra la Valcavallina e l'Alto Sebino. Le strade sembravano ricoperte dalla neve. La grandine ha imbiancato strade e boschi. Allagamenti e problemi sulla statale 42 dove i volontari della protezione civile sono intervenuti per riportare la situazione alla normalità lungo le sponde del lago d'Endine.

Sempre in Lombardia un uomo è stato colpito da un fulmine in un bosco sopra Bergamo. La vittima è stata soccorsa e trasportata in ambulanza all’ospedale Papa Giovanni XXIII. Il forte vento non ha permesso all’elisoccorso di intervenire. In Valvarrone al confine con Vestreno (Lecco) è avvenuto uno smottamento sulla strada provinciale 67, dove sono in corso le operazioni di pulizia. A Cassago Brianza e ai Piani Resinelli (Lecco) si sono scaricate delle forti grandinate mentre violenti temporali hanno creato anche allagamenti lungo la strada statale 36 da Abbadia (Lecco) in direzione Lecco.

Colpita anche Ancona e la Toscana

Nel pomeriggio di oggi Ancona è stata investita da una violenta grandinata. Molti i danni a grondaie, ad alcune vetture parcheggiate in strada e alle finestre delle abitazioni. La Toscana è stata una delle regioni maggiormente colpite dal maltempo. Una tromba d’aria si è abbattuta su un campeggio a Massa Carrara causando la caduta di un albero che ha ucciso due sorelline, una di 3 e l’altra di 14 anni. A Prato una donna che stava cercando di salvare il suo cane caduto nell’Ombrone, è stata salvata dai vigili del fuoco. Entrambi sono stati recuperati e messi in salvo. In provincia di Siena è crollato un campanile e parte del tetto. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito nel crollo ma i danni sono importanti. E poi molti gli alberi sradicati dal vento e dalle piogge in tutta la regione. A Pistoia un cedro si è abbattuto su una vettura parcheggiata distruggendola.

Allerte meteo per domani, lunedì 31 agosto

Domani una perturbazione, in arrivo dalle Baleari, attraverserà l’Italia. Porterà forte maltempo sulla maggior parte delle regioni centrali in estensione alle regioni del Nord-Est, con associato rinforzo dei venti settentrionali su gran parte del Centro-Sud e un sensibile e generalizzato calo delle temperature. Dalle prime ore di domani, lunedì 31 agosto, vi saranno precipitazioni sparse, prevalentemente a carattere di rovescio o temporale, prima su Lazio e Toscana, e poi in rapida estensione a Umbria, Abruzzo, Marche, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Lombardia. Possibilità di forti temporali, raffiche di vento e locali grandinate. Previsti dalla tarda mattinata anche venti da forti a burrasca prima sui settori tirrenici di Lazio e Campania, in estensione a Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia, con mareggiate lungo le coste.

La Protezione civileper domani ha emesso l’allerta arancione nella provincia autonoma di Bolzano, sul Veneto centrale e sul settore costiero centro-settentrionale del Lazio. Allerta gialla in Lombardia, nella provincia autonoma di Trento, sul resto del Veneto, in Friuli Venezia Giulia, sul settore orientale dell'Emilia-Romagna, su gran parte della Toscana, nelle Marche, in Umbria, sul resto del Lazio, in Abruzzo, in Molise, nel nord della Puglia, nella Sicilia settentrionale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.