Cronache

Un albero cade nel campeggio: morte sorelline di 3 e 14 anni

Una tromba d’aria ha sradicato un albero che è caduto sulla tenda. Anche una 19enne è rimasta ferita. L'elisoccorso non è potuto intervenire per il forte vento

Un albero caduto per maltempo a Milano
Un albero caduto per maltempo a Milano

Questa mattina verso le 7 una tromba d’aria ha interessato la zona di Massa Carrara. A causa del forte vento un albero è stato sradicato e si è abbattuto su una tenda da campeggio occupata da una famiglia marocchina di villeggianti, in località Massa Marittima. Una bambina di tre anni, Jannat, è morta sul colpo, mentre la sorella 14enne Malak, ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Massa, è deceduta in seguito. Anche l'altra sorella di 19 anni sarebbe stata colpita dall’albero, ma solo in modo lieve. Salvo il fratellino di 9 anni. Secondo quanto comunicato dai vigili del fuoco intervenuti sul luogo della tragedia, le operazioni di soccorso sono ancora in atto. Un pioppo di 4 metri, come riferito dai pompieri, è caduto sulla piazzola dove era stata posizionata la tenda. In un'altra tenda anche uno zio dei bambini. Il 18 agosto erano arrivati tutti insieme a Marina di Massa per trascorrere qualche giorno di vacanza e sarebbero dovuti ripartire domani, lunedì 31 agosto.

L'elisoccorso Pegaso non è potuto intervenire per il vento

Sul posto sono intervenuti anche gli operatori del 118 a bordo di un’ambulanza, i carabinieri e le automediche di Massa e Querceta. Era stato richiesto anche l’arrivo dell’elisoccorso Pegaso che non è però potuto intervenire a causa delle condizioni meteorologiche particolarmente avverse. Soprattutto le raffiche di vento forte hanno reso impossibile l’intervento. Il fatto è avvenuto al campeggio "Verde Mare" alla Partaccia, a Massa. La famiglia aveva affittato un bungalow all'interno del campeggio e aveva anche allestito una tenda per avere ulteriore spazio a disposizione dove poter trascorrere la notte.

Probabilmente le sorelle di 3, 14 e 19 anni, avevano deciso di dormire nella tenda. Le tre sarebbero state travolte dall'albero sradicato mentre dormivano all’interno della tenda. Una volta soccorse, la più piccola e la 14enne sono state subito trasportate in codice rosso all'ospedale Apuane. Dove però sono entrambe morte. Sono state attivate le procedure per l'espianto degli organi della 14enne morta in ospedale. Non è stato invece possibile attivare la stessa procedura per la bambina di 3 anni, morta sul colpo.

Si tratta di una famiglia marocchina residente in Italia

La piccola, nonostante le lunghe operazioni di rianimazione effettuate dal personale medico, non ce l'ha fatta e i sanitari hanno solo potuto constatarne il decesso. La 14enne inizialmente era stata ricoverata in gravissime condizioni nel reparto di Terapia intensiva. Poco dopo però anche il suo cuore ha smesso di battere. Per la terza sorella 19enne, ferita in modo lieve, non è stato necessario il ricovero in ospedale. La più grande sarebbe infatti stata solo lievemente ferita dalla caduta del fusto. La famiglia colpita dalla tragedia, composta da 6 componenti, sarebbe originaria di Casablanca ma residente a Torino da anni. I genitori sono rimasti illesi. Così come il fratellino di 9 anni.

La procura apre una inchiesta

L’area del campeggio di Marina di Massa dove è avvenuta la tragedia è stata posta sotto sequestro. A disporlo gli inquirenti che stanno indagando su quanto avvenuto questa mattina. Il sequestro è uno dei passaggi dell'inchiesta aperta dalla Procura di Massa. Da una prima ricostruzione la tragedia sarebbe riconducibile al forte maltempo che si è abbattuto in queste ore anche su altre zone della Toscana. I carabinieri hanno ascoltato anche il proprietario del campeggio, come persona informata sui fatti. Sembra che il titolare abbia dato la sua massima collaborazione e tutte le informazioni richieste dai militari per aiutare le indagini.

Gli inquirenti dovranno cercare di accertare eventuali responsabilità. Per questo motivo, nelle prossime ore verrà nominato un consulente tecnico, un agronomo esperto, che sarà in grado di verificare le condizioni del pioppo sradicato questa mattina dalla tromba d'aria e che ha causato la morte delle due sorelline. Testimone Valentina, una milanese in vacanza nello stesso campeggio: “Una tragedia. Una tromba d'aria ha interessato stamattina l'area costiera della provincia. Un albero si è abbattuto su una delle tende in un campeggio, dove eravamo anche noi”. Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, si è unito al dolore della famiglia per la terribile perdita.

Commenti