Un altro decesso per morbillo, muore bimbo di dieci mesi

Un bambino di dieci mesi è morto per aver contratto il virus del morbillo questa mattina a Catania, è già il quarto decesso da settembre

Un altro decesso per morbillo, muore bimbo di dieci mesi

Un bambino di dieci mesi è morto stamattina, per aver contratto il virus del morbillo.

Il bimbo era già stato ricoverato precedentemente, il 3 marzo, nel reparto pediatrico dell'ospedale Garibaldi-Centro di Catania, a causa di una broncopolmonite e di una bronchiolite, per la presenza di un virus che colpisce principalmente le vie respiratorie dei bambini. Successivamente, il 16 marzo, il bambino era stato dimmesso perchè le sue condizioni di salute erano in miglioramento ed era stato programmato un controllo, a distanza di 10 giorni.

Tuttavia, martedì 27 marzo, era stato necessario un nuovo ricovero, presso l'ospedale di Acireale, perché il bambino aveva contratto il morbillo.

Nel pomeriggio di due giorni fa,mercoledì 4 aprile, le sue condizioni erano precipitate e i sistemi respiratorio e cardiocircolatorio ne avevano risentito, tanto che il piccolo era stato trasferito all'ospedale Garibaldi di Catania e lì ricoverato nel reparto di rianimazione.

Alle 10.15 di questa mattina, i medici ne hanno accertato la morte.

Il bimbo, data l'età, non poteva essere vaccinato e, quindi, deve aver contratto il virus da una persona più grande, che non era vaccinata. Il dottor Sergio Pintaudi, direttore del reparto di rianimazione nell'ospedale Garibaldi-Centro di Catania, fa un'appello, affermando: "Il tragico evento occorso al piccolo paziente, deve essere di monito affinché tutti capiscano che vaccinandosi si protegge non solo se stessi ma tutta la comunità".

Nell'ospedale Garibaldi di Catania sono 218 i casi di morbillo diagnosticati, in due dei quali i pazienti sono morti. A Catania, si tratta del quarto caso di decesso per morbillo: a settembre dello scorso anno è morto un uomo di 42 anni, il 22 gennaio un ragazzo di 27 e pochi giorni fa, il 28 marzo, una ragazza 25enne.

Commenti