Ancora sbarchi di migranti

199 migranti sono stati soccorsi a circa 70 miglia a sud est della costa di Siracusa. Altri sette tunisini sono arrivati a Mazara del Vallo

Ancora sbarchi di migranti

Continuano gli sbarchi sulle coste siciliane. Sono complessivamente 199 (85 uomini, 50 donne e 64 minori) i migranti - per la maggior parte sedicenti siriani ed alcuni egiziani - giunti nella notte nel porto grande di Siracusa su unità della Guardia costiera e della Guardia di Finanza che li avevano soccorsi ieri a circa 70 miglia a sud est della costa di Siracusa. Il barcone su cui navigavano - e che dopo il trasbordo dei migranti sulle motovedette è stato abbandonato in alto mare alla deriva perché non avrebbe retto molto oltre la navigazione con quel carico di vite umane - alla volta delle coste siciliane era stato segnalato nel primo pomeriggio di ieri da un velivolo greco del dispositivo "Frontex" in pattugliamento e successivamente monitorato dal velivolo Manta del nucleo aereo Guardia Costiera di Catania.

I migranti sono stati così raggiunti da un pattugliatore di altura della Guardia di finanza e da una motovedetta della Guardia costiera, a bordo dei quali sono stati trasbordati per motivi di sicurezza poiché le condizioni meteomarine avverse non garantivano la stabilità e galleggiabilità dell’imbarcazione, che hanno quindi fatto rotta verso il porto grande di Siracusa. Sette tunisini sono invece stati soccorsi ieri a tarda sera a 14 miglia dalla costa di Mazara del Vallo (Trapani) dalla Capitaneria di porto. Gli immigrati, tutti uomini tra i 20 e i 35 anni, erano su un gommone di circa 4 metri alla deriva per mancanza di carburante.