Anni di crisi: anche i Totti piangono

In soli 12 mesi gli utili delle società della famiglia Totti sono crollati del 92%, il fatturato del 25% e la liquidità di un terzo

Anni di crisi: anche i Totti piangono

Crisi, inflazione, deficit. Sono anni amari quelli che corrono. E le preoccupazioni finanziarie non lasciano dormire sonni tranquilli nemmeno alla famiglia Totti che registra una contrazione degli utili del 92,53 per cento e una perdità di fatturato del 25,65 per cento- intorno al milione di euro in meno rispetto al guadagno dell'anno precendente - passando da 4,2 a 3,1 milioni, nel giro di soli 12 mesi.

Da un'analisi su Libero, primo forte colpo al portafogli è innanzitutto la riduzione dello stipendio da calciatore: ormai l'entrata in campo solo alla fine del secondo tempo ha fatto rivedere le cifre del contratto a sei zeri del capitano della Roma, facendogli guadagnare la modica cifra di 39.843 euro, paragonata ai 533.865 di solo un anno fa.

Anche le casse societarie del piccolo gruppo imprenditoriale del pupone - composto da sette società, quasi tutte a responsabilità limitata e tutte amministrate dal fratello Riccardo - subiscono un forte arresto: la disponibilità liquida è passata da 3,1 a 1,5 milioni, con un'erosione dunque del 32,90 per cento.

La holding principale, la Number Ten, società che si occupa di eventi e di comunicazione ha subito un dimezzamento del fatturato, da 2 a 1,1 milioni di euro, con una perdita finale di 61.481 euro rispetto all'anno passato.

Dalla Nuber Ten dipendono, poi, altre cinque società: tre immobiliari e due di merchandising online. La Ft 10, grande delusione del gruppo imprenditoriale, che si occupa di vendere online prodotti legati al nome del calciatore, indica una perdita di fatturato di 7.783 euro, con disponibilità liquide in cassa per 37.713.

Anche le società immobiliari - tra cui la maggiore è la Immobiliare 10 che gestisce appartamenti, uffici e palazzine in varie zone di Roma e dintorni - se pur registrando risultati leggermente migliori, riportano comunque bilanci molto più bassi rispetto a quelli dell'anno passato.