Aquarius: "Fermi tra Italia e Malta". L'Ue: "Impegno per soluzione rapida"

Dopo la richiesta da parte dell'Aquarius di un porto sicuro dove far sbarcare i 141 migranti che ha a bordo salvati a largo della Libia, l'Ue rompe il silenzio

L'Ue rompe il silenzio. Dopo la richiesta da parte dell'Aquarius di un porto sicuro dove far sbarcare i 141 migranti che ha a bordo salvati a largo della Libia, di fatto Bruxelles dà una risposta all'equipaggio della nave ong che in quetso momento si trova tra Malta e Italia. "L’Ue è pronta al massimo impegno diplomatico per arrivare a una soluzione rapida ed è in contatto con diversi Stati membri che si sono rivolti a Bruxelles per lo stallo della nave Aquarius", ha affermato Tove Ernest. Ma intanto da alcuni Paesi (Italia inclusa) l'Aquarius sta ricevendo messaggi che hanno il sapore del due di picche. La Valletta ha fatto sapere che i porti maltesu restano chiusi.

E Msf, una delle due Ong, insieme a Sos Mediterranee, fa sapere che "le autorità marittime di #Malta e #Italia hanno informato la nave #Aquarius che non concederanno un luogo sicuro di sbarco alle 141 persone a bordo. Abbiamo appena raggiunto una posizione di standby esattamente tra Malta e l’Italia. Restiamo in attesa di ulteriori indicazioni". In mattinata sia il ministro degli Interni, Matteo Salvini, che quello dei Trasporti, Danilo Toninelli hanno ribadito la linea dura dell'Italia. "Vadano ovunque ma non qui da noi", ha detto il titolare del Viminale. Mentre Toninelli ha chiamato in causa la Gran Bretagna: "La nave ha bandiera di Gibiliterra, è un problema di Londra". La nave per il momento resta ferma tra Italia e Malta. Ma non è ancora chiaro se e quando riceverà l'autorizzazione a sbarcare in un porto di un Paese Ue.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

TitoPullo

Lun, 13/08/2018 - 15:47

E piantatela con 'sto "salvati" !! Fanno servizio taxi abusivo e fatturano senza pagare tasse!!!!!

Ritratto di VittorioDettoToi

VittorioDettoToi

Lun, 13/08/2018 - 16:26

Ve li siete messi in barca ??? Mo so Ca..i Vostri, i 7 Tunisini so stati piu' furbi, siamo pochi e rischiamo a Noi ci prendono e ci portano a Lampedusa, Aquarius scio' via da noi 7...... detto e fatto Vittorio in Lucca

Una-mattina-mi-...

Lun, 13/08/2018 - 21:37

I SATOLLI FORZUTI VITELLONI, DA MANTENERE PER ANNI AD UFO, DEVONO SBARCARE NELL'UNICO POSTO SICURO ESISTENTE: CASA LORO. POI DEVONO ANCHE METTERSI IN TESTA DI LAVORARE... ERESIA TOTALE, PER ALCUNI!

seccatissimo

Mar, 14/08/2018 - 08:00

Speriamo che nessuno ceda di fronte alla sfacciataggine ed alla mala fede di questi speculatori della nave Aquarius ! Visto che la nave è di proprietà di tedeschi vadano in Germania a portarvi il loro carico di feccia clandestina oppure li riportino nelle acque di fronte alla costa africana dove li hanno imbarcati (attenzione: imbarcati e non salvati) !