Arriva la Bora: temporali e termometri giù fino ad 8-10°C

Una perturbazione mediterranea interagirà con un fronte freddo dal Nord Europa: piogge e temporali al Centro-Sud e calo termico su tutta Italia, più sensibile sulle adriatiche dove si perderanno fino a 10 gradi rispetto a Pasquetta. Da giovedì torna l'alta pressione

Arriva la Bora: temporali e termometri giù fino ad 8-10°C

Doppio attacco all'Italia: le condizioni meteo hanno subìto un peggioramento per l'azione contemporanea di correnti umide da ovest ed una discesa fredda dal Nord Europa. Per queste ragioni avremo piogge, temporali e termometri giù fino ad 8-10 gradi rispetto ai giorni scorsi.

Piogge e temporali al Centro

L'anticiclone africano si sta concedendo una pausa: come mostrano le immagini del satellite, l'Italia è quasi interamente coperta da nubi. Si salvano soltanto le regioni settentrionali dove, a parte una diminuzione della temperatura, i cieli risultano in prevalenza poco nuvolosi. Discorso totalmente diverso per le regioni centrali, alle prese con acquazzoni e tuoni: è su queste aree che si accanirà il maltempo per tutta la giornata di oggi.

Termometri giù

Quest'oggi, le piogge più intense le avremo tra Toscana e Lazio in spostamento su Umbria, Marche e Abruzzo dove non mancheranno occasionali grandinate ma, soprattutto, un calo termico con l'ingresso di freddi venti di Bora dalla seconda parte della giornata. Come dicono gli esperti, i termometri perderanno fino ad 8-10 gradi rispetto alle 24 ore precedenti: si passerà da condizioni quasi estive ad un brusco ritorno ad un clima molto fresco. Il calo sarà più sensibile interesserà Nord-Est e fascia adriatica, le zone più esposte all'irruzione dei venti settentrionali. Qualche pioggia anche tra Campania e Puglia ma più deboli e sporadiche, meteo asciutto al Nord e sulle Isole Maggiori.

Mercoledì il momento più freddo

Le temperature massime, soprattutto nella giornata di domani, passeranno dai 24-25°C delle festività pasquali a 16-17°C. Tornerà a fare, temporaneamente, più freddo anche durante a notte specie sulla Val Padana e nelle vallate più interne del Centro con minime ovunque ad una cifra. Bologna, ad esempio, dopo il caldo registrato fino a ieri, nella notte fra mercoledì e giovedì scenderà fino a 3 gradi di minima. In pratica, un salto verso il basso di oltre 20 gradi in un solo giorno. L'unica città d'Italia che andrà, addirittura, sottozero sarà L'Aquila, dove nell'alba di giovedì si registrerà un grado sotto lo zero. A parte il freddo, però, cesseranno piogge e temporali ed i cieli torneranno ad essere sereni o poco nuvolosi ovunque.

Torna la primavera

Lo stop al clima mite sarà intenso ma molto breve: da giovedì, l'anticiclone tornerà ad impadronirsi dell'Italia riportando condizioni più stabili, soleggiate ed un nuovo graduale aumento della temperatura con massime nuovamente oltre i 20 gradi da nord a sud.

Prognosi incerta

Per adesso non c'è una ancora una via tracciata: nel prossimo week-end l'Italia potrebbe subire l'attacco di una perturbazione che riporterebbe piogge più estese ed omogenee con il culmine all'inizio della prossima settimana: tornerebbero le tanto attese piogge primaverili che, in vista dell'estate, male non farebbero. Vista la discordanza da parte dei modelli matematici circa l'entità del maltempo, saranno necessari nuovi aggiornamenti.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti

Grazie per il tuo commento