In arrivo una fiammata di caldo africano: picchi di 40°C in Sicilia

Tra giovedì e sabato una forte ondata di caldo africano farà impennare le temperature al Centro-Sud con massime fino a 34-36°C e picchi record sulle zone interne della Sicilia dove si potrà arrivare fino a 40°C. Meno caldo al Nord che farà i conti con nuovi acquazzoni e temporali pomeridiani

In arrivo una fiammata di caldo africano: picchi di 40°C in Sicilia

Lo spettro dei 40°C già a maggio potrebbe essere presto realtà: una forte ondata di caldo africano interesserà il Centro-Sud tra giovedì e sabato con un importante picco (potenzialmente record) sulle zone interne della Sicilia. Altrove, le temperature massime saranno comunque nettamente superiori alle medie del periodo portandosi fin sui 34-35°C.

Temporali al Nord, bel tempo al Sud

Il Nord, invece, rimarrà ai margini a causa di un'area fresca ed instabile in quota che rinnoverà acquazzoni e temporali pomeridiani anche nei prossimi giorni, con le temperature che si manterranno miti ma con cali improvvisi durante le precipitazioni. Il satellite di oggi ci mostra tante nubi soprattutto tra Liguria e Lazio dove i cieli sono nuvolosi ma è molto basso il rischio di piogge. Poche nubi, per ora, tra Piemone e Friuli ma è un meteo che inganna: durante il pomeriggio ci sarà la formazione improvvisa di nubi temporalesche che bagneranno i settori alpini, prealpini e le pianure di Lombardia e Veneto.

Bel tempo, invece, al Sud che si prepara al picco dell'anticiclone africano: nell'attesa, le temperature massime si porteranno fin verso i 27-28°C ed i cieli saranno in prevalenza sereni o poco nuvolosi.

Arriva il caldo africano

Mentre domani sarà una giornata "fotocopia" a quella di oggi con nuovi temporali pomeridiani al Nord e bel tempo ma senza eccessi di caldo al Centro-Sud, da giovedì 14 maggio un vortice depressionario sprofonderà tra Spagna e Marocco provocando una risposta bollente verso il nostro Paese in risalita dal Nord Africa. Come dicono gli esperti, il picco si avrà soprattutto al Sud con massime comprese fra 34 e 36 gradi su Basilicata, Puglia e Calabria ma con picchi superiori sulle zone interne siciliane dove si potrà volare fin verso i 40 gradi, valore incredibile per essere soltanto a metà maggio.

L'alito africano si farà sentire anche al Centro-Nord, soprattutto tra giovedì e venerdì con valori massimi che potrebbero salire fin verso i 30- 31°C in città come Ferrara, Bologna, Firenze e Roma. Meno caldo, come anticipato, sulle regioni alpine e prealpine con valori termici più o meno allineati alle medie del periodo.

Week-end incerto

Passata la sfuriata africana, le condizioni meteo torneranno gradualmente sui binari tipici del mese di maggio con meteo più instabile e meno caldo dalla giornata di sabato quando avremo più nubi da nord a sud con acquazzoni pomeridiani al Nord e sulle zone interne del Centro. Ancora caldo (ma non record) tra Calabria e Sicilia dove le massime potranno ancora raggiungere punte di 30-31°C.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti