Barzio, vedova finge una rapina per non stare da sola

La 65enne avrebbe inscenato una finta rapina per attirare l’attenzione dei parenti. E’ stata denunciata con l’accusa di simulazione di reato

Una vedova di 65 anni avrebbe finto di essere stata vittima di una rapina in strada a Barzio. La donna, residente a Lecco, si sarebbe rivolta ai carabinieri della stazione di Introbio per denunciare di essere stata rapinata del Rolex e di alcuni gioielli, mentre stava camminando in pieno centro a Barzio, comune in provincia di Lecco. Risultata tutta una sua invenzione, la donna è stata poi denunciata.

Secondo il suo racconto ad aggredirla sarebbero stati due stranieri sudafricani che, dopo averla derubata, sarebbero saliti su un motorino e poi fuggiti facendo perdere le proprie tracce. I due uomini si sarebbero avvicinati alla donna, tra via Milano e via Martiti Patrioti Barziesi, e l’avrebbero minacciata con un coltello obbligandola a consegnare loro il prezioso orologio, una collana di perle e un anello d'oro con brillanti regalatole dal marito ormai defunto, scomparso in una tragica circostanza.

I militari, subito insospettiti dal racconto della 65enne, hanno voluto vederci chiaro. Strano infatti che non vi fossero testimoni di quanto accaduto. In questo periodo dell’anno infatti il centro di Barzio è abbastanza frequentato, essendo quella una località molto conosciuta e frequentata da diversi lombardi. Anche l’ora in cui sarebbe avvenuta la rapina, il tardo pomeriggio, ha destato qualche dubbio. E, fatto ancora più importante, nessuna telecamera di sicurezza avrebbe ripreso l’aggressione ai danni della vedova.

Alla fine la donna ha confessato di essersi inventata tutto. Non era stata né minacciata né derubata, era tutta un'invenzione. La bugia sarebbe stata raccontata per attirare l’attenzione di parenti e amici che, secondo lei, non la consideravano più. I carabinieri hanno comunque dovuto denunciare la 65enne con l’accusa di simulazione di reato di rapina.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di pierluigiv

pierluigiv

Gio, 04/07/2019 - 12:26

ma poveretta, ha gia' perso il marito, lasciatela in pace