Basilicata, c'è il primo decesso per Coronavirus

Inutile, per la vittima, il ricovero nell'ospedale "San Carlo" di Potenza. Il governatore, intanto, blinda la regione

La Basilicata piange la sua prima vittima del Coronavirus. Si tratta di un uomo di 77 anni. Il paziente, originario della provincia potentina, è morto ieri sera nell'ospedale "San Carlo" di Potenza dove era giunto a bordo di un'ambulanza del 118 già in gravi condizioni. L'anziano soffriva di numerose patologie e l'infezione polmonare da Covid-19 avrebbe peggiorato in maniera rapida il suo stato di salute vanificando l'intervento dei soccorritori. Giunto in ospedale, secondo quanto si legge su alcune fonti di stampa, l'uomo è stato sottoposto al tampone che è risultato positivo, poi il peggioramento delle sue condizioni.

La Basilicata fino a pochi giorni fa era la regione con il minor numero di contagiati in tutta Italia. Stando ai dati del 19 marzo scorso, in tutto il territorio lucano c'erano trentasei pazienti da Covid-19. In cinque giorni il numero è praticamente raddoppiato ed i casi di contagio accertati in Basilicata sono settantacinque (ad oggi è il Molise la regione con il minor numero di contagiati).

Intanto, proprio nel giorno in cui si è registrata la prima vittima della regione lucana, il governatore, Vito Bardi, ha deciso di blindare la Basilicata e lo ha annunciato ai cittadini con un video pubblicato sulla sua pagina Facebook.
"Per ridurre il contagio è necessario evitare il contatto", ha detto il presidente della Regione. Bardi ha emesso una nuova ordinanza secondo cui la Basilicata chiude ogni collegamento con l'esterno. È da oggi attivo, infatti, il divieto di spostamento in entrata e in uscita dalla regione, fatta eccezione per comprovate esigenze lavorative dirette a garantire servizi pubblici essenziali o per gravi motivi di salute.

Anche la Regione Basilicata, inoltre, ha adottato alcune misure per l'emergenza sanitaria. Sono state dedicate al Covid due strutture: l'ospedale "San Carlo" di Potenza e l'ospedale "Madonna delle Grazie" di Matera "con reparti altamente specializzati che stanno trattando i malati di Covid 19 senza interrompere le cure degli altri degenti. Abbiamo destinato anche l'ospedale di Venosa ai soli malati di Covid-19, nel caso, e non me lo auguro, che la malattia abbia la sua recrudescenza. Stiamo valutando, - inoltre - con i nostri sanitari un ulteriore ospedale nella zona sud della regione", ha aggiunto il governatore.

Vito Bardi ha, infine, concluso: "Il dovere di chi governa è di essere franco con i propri amministrati. Lo stiamo facendo in totale solitudine rispetto a una protezione civile nazionale che è oberata da mille emergenze e che ha come priorità, come è giusto che sia, le zone più colpite di Italia, nelle quali per fortuna non rientriamo noi. Quindi con le nostre risorse e i nostri mezzi stiamo acquistando tutto il necessario sul mercato secondario, come noi tutte le regioni italiane.".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.