Bimba di 5 mesi trovata con un sacchetto attorno alla ​testa

La bimba, di soli 5 mesi, è stata ritrovata con un sacchetto di plastica attorno alla testa. La Procura di Sassari ha iscritto i genitori nel registro degli indagati

Bimba di 5 mesi trovata con un sacchetto attorno alla ​testa

Lotta tra la vita e la morte una bimba sassarese di soli 5 mesi che è stata ritrovata con un sacchetto di plastica attorno alla testa nella sua culla. Il sostituto procuratore di Sassari, Paolo Piras, ha iscritto entrambi i genitori nel registro degli indagati con l'ipotesi di reato di abbandono di minore, ma la Procura valuta anche l'ipotesi di lesioni gravissime.

Il racconto choc

Stando a quanto riferisce il quotidiano La Nuova Sardegna, i fatti risalgono a qualche sera fa. A ritrovare la piccola con un sacchetto di plastica attorno al collo, già in stato di incoscienza, è stata la madre della bimba. Dopo aver tentato invano di rianimarla, la donna ha allertato il 118. Prelevata dal lettino su cui era distesa a pancia ingiù, la neonata è stata trasportata al pronto soccorso pediatrico dell'Aou, in viale San Pietro, a Sassari.

Dopo le prime cure, la bimba è stata trasferita nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Santissima Annunziata, dove è rimasta in osservazione per circa 24 ore, salvo poi essere trasportata con un volo speciale dell'Areonautica militare al Gaslini di Genova.

La ricostruzione dell'accaduto

Stando a quanto riferiscono fonti a vario titolo, la mamma avrebbe lasciato la piccola nel lettino e si era spostata in un'altra stanza della casa. Con la piccola sarebbe rimasto il fratellino di 4 anni che, per gioco, potrebbe aver infilato la testa della sorellina nel sacchetto di plastica. Quando la donna è rientrata in camera da letto, avrebbe notato la figlioletta a testa ingiù nel lettino con la busta attorno al capo e incapace di respirare. A quel punto, assieme al marito, avrebbe tentato di rianimarla ma le sue condizioni sono apparse subito gravissime.

Le indagini

Sarà la procura di Sassari ad accertare cosa sia successo in quei terribili minuti che potrebbero costare la vita alla bimba di 5 mesi. Il sostituto procuratore di Sassari, Paolo Piras, ha iscritto entrambi i genitori nel registro degli indagati con l'ipotesi di reato di abbandono di minore, ma la Procura valuta anche l'ipotesi di lesioni gravissime. Le indagini dovranno accertare quanto tempo la bimba sia rimasta senza il controllo dei genitori. Sono stati i carabinieri del Nas ad effettuare sopralluoghi e accertamenti in casa della famiglia, che da pochi mesi si era trasferita alla periferia di Sassari dal sud della Sardegna. La coppia ha altri 3 bimbi piccoli.

Commenti