Bit Digital, il turismo che riparte: già presenti oltre 600 espositori

La prima edizione online della Borsa internazionale del Turismo di Milano conquista gli operatori: doppio appuntamento dal 9 all’11 maggio per i professionisti e dal 12 al 14 per il pubblico dei viaggiatori. Ecco i primi appuntamenti in calendario per i Bit Talks

Bit Digital, il turismo che riparte: già presenti oltre 600 espositori

Adesioni in crescita per Bit Digital Edition, l’innovativa evoluzione digitale della più autorevole manifestazione del turismo in Italia, che si terrà online dal 9 all’11 maggio per gli operatori e dal 12 al 14 per il pubblico dei viaggiatori.

A fare da acceleratore in particolare è Expo Plaza, lo spazio espositivo digitale dove gli espositori possono presentare la loro offerta con strumenti multimediali, fare networking con gli operatori e dialogare con il viaggiatore: gli espositori sono già 626 tra Regioni, Enti del turismo, tour operator e operatori.

L’Italia mette in campo un mix di territori, da Nord a Sud, dalle caratteristiche diverse che esprimo nel loro insieme un’offerta ricchissima e diversificata come Lombardia, Friuli Venezia Giulia o Piemonte alle tradizionali mete di mare come Emilia Romagna e Liguria o regioni note per le attrazioni storico-culturali come Lazio, Campania, Toscana e Veneto, ai territori che coniugano open-air e storia come Trentino, Marche, Umbria, Sicilia o ancora, dalle destinazioni emergenti o di tendenza di questi ultimi anni: Puglia, Basilicata, Abruzzo e Calabria.

E sul fronte dell’estero, il corto raggio è presente con autentiche icone del turismo tra cui Canarie e Ibiza, avanzano anche la “nuova Europa” di Polonia o Slovacchia, le mete del Mediterraneo da scoprire o riscoprire come Croazia e Tunisia. Sul medio e lungo raggio, alle più classiche mete della “vacanza da sogno” – Thailandia, Seychelles, Repubblica Dominicana, Cuba – si affiancheranno destinazioni da scoprire come le Isole Vergini Britanniche o la Namibia.

Tra gli operatori si annoverano compagnie aeree d’eccellenza come Emirates, gestori aeroportuali Sea Aeroporti di Milano, una delle realtà più dinamiche del settore in questi anni, storici brand del tour operating, Gruppo Uvet, Gattinoni e Gruppo Nicolaus -Valtur o operatori più specializzati come Peru Inkas Tours e grandi nomi dell'hôtellerie tra i quali spicca Blu Hotels.

In parallelo si definiscono più in dettaglio anche i contenuti di Bit Talks, il denso programma di eventi digitali affidato alla direzione editoriale di Carlo Antonelli con più di 90 convegni in streaming, 20 dei quali disponibili anche in inglese. Per la prima volta quest’anno il programma professionale è integrato da speciali talk di taglio prevalentemente culturale, mentre sarà di un’ampiezza senza precedenti il panorama dei rapporti di autorevoli analisti di settore.

In primo piano la “cassetta degli attrezzi” della sezione Training con cui Bit Digital Edition intende supportare tutti gli attori della filiera per valorizzare nel momodo migliore le opportunità di rilancio del turismo di domani.

Nell’incontro Direct Booking Movement: da proposta a realtà, il 9 maggio alle 15 il consulente hospitality Gianpaolo Vairo analizzerà le dinamiche alla base di questa metodologia in continua crescita in tutto il mondo e, sempre nella stessa data e ora, il fenomeno dei Non-fungible token nel Travel, unità di valore dalle caratteristiche innovative che sarà discusso dal consulente Luca De Giglio.

Il 10 maggio alle 15 Sebastiano Peluso, co-founder and head of International development di Smartourism, parlerà di come arricchire la tecnologia con servizi per il Destination Management con La piattaforma Smartourism mentre l’11 maggio alle 14 Helene Gallone, coach, trainer, Soft Skills Trainer discuterà su Un nuovo metodo per relazionarsi in modo efficace con le diverse tipologie di clienti di un’agenzia di viaggi.

Come nella tradizione di Bit, grande attenzione è dedicata anche all’esperienzialità con la sezione dedicata Experiential Travel.

Il 10 maggio alle 14 M.Giulia Biagiotti, seo & Pr manager Italy di Holidu.com, Davide Valin, founder di Xeniapro.com e Maura Di Mauro, intercultural, diversity & inclusion & sustainability specialist dialogheranno in tema di strategie, strumenti utili, casi pratici e spunti per la realizzazione di un piano di content marketing nell’incontro Content Marketing: quello che le Travel Destinations (ancora) non sanno.

Anche la tecnologia può essere un’occasione di rilancio: se ne parlerà l’11 maggio alle 12 con Michele Mondolfo, founder di Incoming Partners e Fabio Quochi, consulente di Incoming Partners, nell’appuntamento Wisits – rinascimento digitale per le guide turistiche ed escursionistiche, che illustrerà come utilizzare in chiave esperienziale nel turismo strumenti digitali come la videoconferenza.

L’11 maggio alle 17 Federica Volla, coach and tourism digital communication expert, condurrà il talk TuristicaMente: allenarsi per vincere nuove sfide in cui si parlerà del Business Coaching che può aiutare a potenziare una mentalità vincente e ridefinire strategie di successo.

E se tra le varie caratteristiche delle donne si possono riconoscere la capacità di fare rete, di nutrire ed essere generatrici di sviluppo, l’11 maggio alle 18 l’appuntamento Le community femminili come forza motrice per la promozione dei territori, declinerà il tema nel turismo con Ilaria Canali, founder Rete Nazionale Donne in Cammino e della community Ragazze in Gamba, Lidia Antonacci, presidente di Donne Daune: storie di mani e terra e Mariangela Cassano, founder della Community Dea Donnecheammiro.

Gli eventi di Bit Talks sono articolati in cinque aree tematiche, ognuna delle quali identificata con un colore differente per rendere ancora più intuitivo l’accesso: Training (blu), Experiential Travel (marrone), Technology & Innovation (grigio), Hot Topics (rosso) e Food & Wine Tourism (verde). Il palinsesto può essere consultato su: https://bit.fieramilano.it/topics/programma-.html.

Per informazioni aggiornate su Bit Digital Edition: www.bit.fieramilano.it, @BitMilano.
Le preregistrazioni per la fruizione dei contenuti saranno attive dal 1° maggio.