Brescia, prostituta violentata e rapinata da un gallerista cremonese

È stata violentata e successivamente rapinata da un gallerista di Cremona, il racconto preciso di una prosituta di Brescia ha portato all'arresto di un gallerista di Cremona

Brescia, prostituta violentata e rapinata da un gallerista cremonese

La prostituta è stata violentata e successivamente rapinata a Brescia, era fine luglio e soltanto grazie al racconto meticoloso della donna la Polizia locale è riuscita ad arrestare un noto gallerista di Cremona

Arman Golapyan, questo il nome del gallerista di origine iraniane che lo scorso luglio avrebbe abusato di una prostituta violentandola e successivamente rapinandola dei soldi che la donna aveva guadagnato. Il gallerista in passato era stato anche denunciato per banca rotta fraudolenta patrimoniale, aveva nascosto in casa un dipinto di Rubens dal valore di svariati milioni di euro non dichiarandolo.

Il procuratore ha formalizzato le accuse nella mattinata di ieri, Golapyan dovrà ora difendersi dalle accuse di violenza sessuale e rapina. Il gallerista avrebbe costretto la ragazza ad un rapporto sessuale non protetto. La ragazza aveva presentato la denuncia una decina di giorni dopo, aveva paura di successive ritorsioni da parte dell'uomo. Grazie al suo minuzioso racconto gli uomini della Polizia locale sono riusciti a braccare il violentatore.

Un'altra brutta storia di prostitute che loro malgrado si ritrovano ad essere stuprate. Soltanto due anni fa una ragazza che faceva questo mestiere è stata violentata per una notte intera.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti