British coglions

La migliore ricetta antivirus arriva da Londra e porta la firma del premier inglese Boris Johnson

Stupidi noi a non averci pensato prima. La migliore ricetta antivirus arriva da Londra e porta la firma del premier inglese Boris Johnson. Si chiama «immunità di gregge» e consiste nel non prendere alcuna precauzione in modo che la popolazione, dopo un numero imprecisato di morti, sviluppi per gli affari suoi gli anticorpi che renderanno immuni eventuali sopravvissuti. Semplice, no? La domanda a cui Johnson non ha ancora risposto, ma sono affari degli inglesi, è se i moribondi in arresto respiratorio verranno lasciati agonizzanti senza assistenza, per strada o in casa, in modo da accelerare il contagio e quindi la formazione delle autodifese personali in chi è loro vicino, o se viceversa intende in qualche modo occuparsene.

Io chiamerei questa ricetta «British coglions», che l'inglese maccheronico a volte rende l'idea meglio di quello accademico e non c'è bisogno di traduzione. Se poi a questo aggiungiamo il fatto che Donald Trump, dopo averci scherzato sopra per settimane, solo nelle ultime ore a epidemia diffusa nel suo Paese è stato punto dal dubbio che in Italia non siamo pazzi e che il virus sia una cosa maledettamente seria, ecco che finalmente capisco in che senso «gli americani sono figli illegittimi degli inglesi»: tale padre, tali figli.

Uscendo dal piano familiare ed entrando in quello politico, l'accoppiata Johnson-Trump sul Coronavirus dimostra anche che essere nazionalisti, populisti e antieuropeisti non è garanzia di maggiore intelligenza. Gli stolti pensiamo a madame Lagarde sull'altro fronte abbondano nei due schieramenti in modo equanime.

Come ci spiega bene oggi Nicola Porro dal suo isolamento (è positivo, ma sta meglio di me), non è che qui le cose funzionino a meraviglia. Ma un conto è una ricetta giusta in mano a persone sbagliate, altro è se le ricette sono farlocche tipo quella di Boris. Se in Italia comincia (incrociamo le dita) a calare il numero dei morti e a crescere quello dei guariti, significa certo che abbiamo medici straordinari, ma anche che abbiamo imboccato la strada giusta nel modello di gestione dell'emergenza. Che, credetemi, è ancora una volta il modello Lombardia. Regione impegnata su due fronti di lotta: quello medico con il virus e quello politico con il governo centrale, lento e indeciso come sempre.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Pigi

Dom, 15/03/2020 - 17:16

Non mi pare che avere il maggior numero di contagiati e morti al mondo significhi avere imbroccato la strada giusta. La strada giusta, a giudicare dai risultati, è quella sudcoreana: controlli e tamponi a tappeto, individuando i contagiati asintomatici, i più pericolosi. La nostra strada, ha detto giustamente Johnson, se continua così, comporterà che chi non muore di coronavirus morirà di fame.

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Dom, 15/03/2020 - 17:28

Non per difendere Boris personaggio abbastanza contraddittorio ma in Italia con la scusa del Covid si è messa in atto un processo di manipolazione senza pari.Siamo passati nel giro di poche settimane dal dovere abbracciare qualsiasi persona proveniente da qualsiasi parte del mondo per tema di essere tacciati di razzismo al non potere stare a meno di un metro di qualsivoglia persona. Il delirio ristorantiero ed aperitivistico che negli ultimi 20 anni aveva contagiato tutti si è tradotto in un divieto pure di scendere sulla strada sotto casa.Coloro che magari parlavano di dovere andare in vacanza minimo alle Seychelles e dovere studiare solo all'estero (la vacanza spesso chiamata Erasmus) magari gli stessi che rompevano con il clima (ma gli aerei non sono uno dei massimi fattori di inquinamento?) ora ti impongono un assoluto divieto pure di andare a fare un WeekEnd a 50 KM da casa.

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Dom, 15/03/2020 - 17:28

Per non parlare del fatto che mentre si rivendica il fatto di avere una Sanità praticamente gratis per tutti (anche chi ha 1000 € di telefonino e si dichiara nullatenente) non si capisce chi e come si debba pagarlo (forse con le tasse più alte al mondo o no?).Forse gli Inglesi sono meno ipocriti di noi?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 15/03/2020 - 17:54

Io sto con Bojo e Trump perché applicano il principio di sussidiarietà che consiste nel risolvere i problemi al giusto livello. Dato che l'immortalità non esiste, l'unico dato sicuro, che stranamente non e pubblicato, è il tasso totale di sopravvivenza italiano nel periodo, da confrontare con quello del periodo degli anni scorsi. Per cui magari salta fuori che malgrado il coronavirus oggi si muoia di meno degli anni scorsi per altre disparate cause. Morto per morto, se per modo di dire, l'anno scorso si moriva di indigestione quest' anno il coronavirus brucia il colesterolo e si muore di meno. Per me dunque ha ragione Bojo.

Ritratto di ampeyp

ampeyp

Dom, 15/03/2020 - 18:02

Ritengo aberrante e cinica la posizione degli inglesi con l'immunità di gregge lasciando morire metà della popolazione. Neanche zio Adolf era arrivato a tanto con i suoi connazionali. Gli inglesi allucinati dalla Brexit se la bevono tutta fino in fondo o aspettano di rinsavire quando inizieranno a morire i familiari? @ErmeteTrismegisto: secondo lei allora perchè un cittadino paga tasse e contributi sanitari per tutta la sua vita lavorativa: per essere scaricato e lasciato morire allorchè anziano si verifica un evento pandemico ovvero quando avrebbe maggior bisogno di protezione?

fisis

Dom, 15/03/2020 - 18:05

La decisione inglese mi sembra francamente irresponsabile. Ma anche quella italiana di bloccare tutto, anche le passeggiate, mi sembra eccessiva. Forse la decisione migliore ssarebbe stata di bloccare gli ingressi all'inizio (come dicevano i governatori del Nord) fare tamponi a tappeto, dotare tutti di mascherina e di guanti, potenziare gli ospedali con medici e infermieri e posti in rianimazione (quando in realtà la sanità in questi ha subito invece grossi tagli) e continuare a lavorare, seppure in maniera ridotta e con le opportune cautele sulla distanza da mantenere. Certo sembra il libro dei sogni oggi. Ma non è detto che no sia valido per il futuro, se non vagliamo morire di inedia, ansia e solitudine.

Ritratto di ampeyp

ampeyp

Dom, 15/03/2020 - 18:09

@Gianfranco Robe: carissimo, se è reale la sua foto lei non mi pare piu' un virgulto. Quindi lei è d'accordo e dichiara che se dovesse prendersi il virus - eventualità che non le auguro in alcun modo - può essere lasciato morire in quanto non più nel gregge, in quanto un 'debole'? Quindi lei non si presenterebbe nemmeno in ospedale (ma tanto, non la curerebbero) e si lascerebbe morire a casa. La posizione di Johnson secondo me è la negazione del patto sociale che sta alla base di una società moderna. Può valere per una popolazione di insetti (pensi ad api e formiche) ma non deve valere per l'uomo. Cordialità

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 16/03/2020 - 10:09

Se vogliamo, la delirante decisione di Boris Johnson è quella che inizialmente era stata sposata dai nostri soloni di governo, tutti presi a tranquillizzare, niente panico, è poco più di un'influenza, cosa volete che sia...poi, quando il numero dei morti ha cominciato ad essere preoccupante, tac! ecco la saggia decisione di chiudere tutto. Saggia, ma tardiva, criminalmente tardiva...

Ritratto di Joyforall

Joyforall

Lun, 16/03/2020 - 10:11

@Gianfranco Robe le consiglio di abbandonare le idealizzazione. con solo 35 morti I supermercati sono presi d'assalto. se lo immagina il comportamento sociale con 5000 malati senza cure ed assistenza. c'era + buon senso 2 secoli fa quando il popolo era quasi tutto analfabeta.

Ritratto di Joyforall

Joyforall

Lun, 16/03/2020 - 10:13

scelta pragmatica di un governo che guarda solo gli interessi del capitalismo. Il Regno di dovrebbe ritenere fortunato ad essere ancora nella fase iniziale quando li spostamenti mondiali sono drasticamente ridotti. Un lockdown immediato potrebbe sradicare il contaggio in poche settimane.

Mborsa

Lun, 16/03/2020 - 10:16

Direttore, il suo giudizio potrebbe essere troppo prematuro e semplicistico! Ricordo le catastrofi annunciate nel 2016 per il popolo britannico, mai avveratesi sino ad ora. Il Regno Unito ha avuto il coraggio di lasciare la Ue, avendo compreso prima di noi che l'Unione era un comitato di affari, che non tutelava gli interessi britannici (men che meno quelli italiani). Da questo punto di visto, il suo epiteto è più calzante rivolto all'Italia che al Regno Unito.

Ritratto di combirio

combirio

Lun, 16/03/2020 - 10:18

Dagli Inglesi non me l'ho sarei aspettato, dare un giudizio così superficiale su una pandemia terribilmente seria. Praticamente l' hanno messa sulla scommessa, ha dimenticavo, non mi stupisco che possano scommettere anche sul virus con vincite se rimani vivo del 3 x Il guaio che però molti italiani hanno scelto di lavorarci o studiarci. Un dato certo è che non può essere paragonata ad una banale influenza perchè ha delle caratteristiche di aggressività bel definite e che può saturare i posti degli ospedali in pochissimi giorni e decimare il lavoro nelle aziende allo stesso modo, pertanto è in grado di far fermare Aziende e far morire persone anche per un appendicite o un banale incidente non trovando più assistenza. Da parte degli Inglese mi sembra una roulet russa. Il tempo ci darà la giusta risposta.

Savoiardo

Lun, 16/03/2020 - 10:18

Tutti dobbiamo morire. Bisogna farsene una ragione. Le misure del governo italiano non si basano su dati scientifici certi,quindi la popolazione e' ingannata. Le conseguenze economiche NON del Covid19 ma delle misure saranno GRAVISSIME ( per gli anziani ADDIO PENSIONI DECENT). E' meglio il realismo di BOJO.

Ritratto di Joyforall

Joyforall

Lun, 16/03/2020 - 10:26

@combirio. c'è solo superficialità e non c'é scartare che tutto sia partito da loro: piazzarsi nuovamente nelle ex colonie e indebolire gli ex alleati.

frank173

Lun, 16/03/2020 - 10:35

Pigi: sono quasi 2 mesi che dico le stesse cose. Non è che quelli del governo non lo sappiano, hanno fatto una scelta diversa portando l'epidemia fuori controllo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 16/03/2020 - 10:40

Non vorrei invece che un giorno si dica che aveva ragione lui. Sarebbe uno schiaffo per tutti.

Ritratto di faman

faman

Lun, 16/03/2020 - 10:50

non capita spesso, ma son d'accordo conìl Direttore. Johnson è un cinico che antepone l'economia alla vita dei cittadini. Fa una scommessa sulla pelle degli inglesi, è un governante o gioca alla roulette?

Ritratto di Joyforall

Joyforall

Lun, 16/03/2020 - 10:50

@Leonida55 perché dovrebbe avere ragione lui? ogni virus tende ad affiesolirsi e mentre cio succeed I malati restino in casa in attesa di guarigione. cosi mandera il popolo allo sbaraglio. Ma vi credete che la gente se ne resterà a casa a guardare i famigliare morire?

Ritratto di faman

faman

Lun, 16/03/2020 - 10:56

dlux-Lun, 16/03/2020 - 10:09: guardi che è ciò che hanno fatto e stanno facendo tanti altri stati, è inutile criticare a posteriori, diciamolo chiaramente, all'inizio nessuno sapeva cosa fare. Tutti, da DX a SX, hanno detto tutto e il contrario di tutto. Cerchiamo di essere obiettivi e onesti intellettualmente.

Venditore

Lun, 16/03/2020 - 11:00

Certo è che ogni gregge ha il suo asino.

Ritratto di faman

faman

Lun, 16/03/2020 - 11:15

se Johnson attuerà questa strategia, e l'epidemia portrebbe diventare incontrollabile, quando il sistema sanitario sarà al collasso, gli inglesi moriranno anche di appendicite? e gli ammalati di tumore? tutti i deboli saranno sacrificati? Non voglio fare un paragone con un certo signore coi baffetti.......però.....

Tergestinus.

Lun, 16/03/2020 - 11:21

Non ho alcuna simpatia per gli inglesi e ne ho meno ancora per quegli italiani (più o meno il 98%) che fin dai tempi di Baretti e Foscolo vedono nell'Inghilterra una sorta di paradiso terrestre e negli inglesi il nuovo popolo eletto. Però andrei moto cauto nel criticare a cuor leggero le loro scelte. Dobbiamo sempre tener presente che, piaccia o non piaccia (a me personalmente non piace) l'Inghilterra è l'unico paese che non ha mai perso una guerra. Questo deve pur significare qualcosa.

manfredog

Lun, 16/03/2020 - 12:03

...sarà mica l'inps inglese che lo ha consigliato...mah!! mg.

Gattagrigia

Lun, 16/03/2020 - 12:44

Sembra più o meno la strategia messa in atto agli inizi dai governatori della Lega, quando ritenevano troppo restrittive le misure messe in atto dal governo, infatti c'era chi invitava ad andare a sciare e a cena fuori perché si trattava di una banale influenza, salvo fare una giravolta di 180 gradi e mascherarsi quando si è iniziato a fare la triste conta dei morti. In Cina la strategia che è stata utilizzata dal governo ha funzionato, per quella di Boris lo scopriremo solo vivendo

GuglielmoCrollalanza

Lun, 16/03/2020 - 12:48

Giuseppi tutta la vita. Complimenti al direttore per la sua incapacità di non dire parolacce, come il suo mèntore Feltri

Gattagrigia

Lun, 16/03/2020 - 12:56

Aggiungo anche che la chiusura degli aereoporto dopo la notizia della epidemia data dalla Cina, misura cara ai leghisti, si sarebbero rivelata inutile, dal momento che il virus in Italia circolava da novembre. I loretani stanno facendo un buon lavoro

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Lun, 16/03/2020 - 12:56

Totalmente d'accordo col dr. Sallusti questa volta. Boris clown malconsigliato da qualche eugenista pazzo. La GB crede di essere al sicuro in quanto isola, diventera' invece il lebbrosario del mondo.

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 16/03/2020 - 13:20

Gianfranco Robe..., di solito sono d'accordo con quello che lei scrive ma questa volta, temo che la solitudine le abbia un po' disturbato il pensiero. Se lo lasci dire da un'anziana asmatica e diabetica: morire soffocati a causa del Corona Virus non lo auguro al mio peggior nemico, satrebbe meglio che mi sparassero in testa

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 16/03/2020 - 13:24

Mi piace molto il titolo

Xplr

Lun, 16/03/2020 - 13:26

Non si cura il mal di testa tagliando la testa. L'Italia sta sbagliando in due fronti, sotto un aspetto usando questo sistema da l'immagine di dare una lezione di sanità e prevenzione agli altri, che non la adottano per lo meno con questo rigore ottusamente antieconomico e questo crea inimicizie. Sotto l'altro aspetto, cosi si risolve poco o nulla dal momento che gli altri non adottano lo stesso sistema, quindi ci contageranno nuovamente appena torniamo alla normalità, l'economia è globale. Però mi permetto di dire di più, offendere un leader eletto democraticamente, è pari offendere un paese intero ovvero tutto il popolo inglese. Si può non essere d'accordo, ma l'umiltà di capire le controparti, soprattutto quando ne hanno l'autorevolezza è fondamentale.

investigator13

Lun, 16/03/2020 - 13:46

andava, va solo equipaggiato il popolo con mascherine amuchina e per chi va a lavorare camici o tute, la sera fino al mattino il coprifuoco, poi la solita quotidianità. Invece tutto l'apparato sanitario, quindi medici infermieri e altre figure dentro il contesto sanitario scafandrati, cioè coperti dalla testa ai piedi. La verità è che la Protezione Civile ha messo in campo una strategia come fosse un terremoto o un alluvione o una anomala nevicata. Cosa ha fatto in queste circostanze, niente ha solo indicato come cavarsela da soli. infatti dobbiamo cavarcela da soli pure con il coronavirus, pregare per non essere colpiti da cigno nero, ovvvero la peste del coronavirus.

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 16/03/2020 - 14:09

Xplr - Già, l'autorevolezza. Ti faccio un esempio: facciamo finta di essere in Italia e di avere al microfono Di Maio o anche Conte...di che autorevolezza parliamo? Non è il piedistallo che rende autorevoli, poco ciò che si è, un po' di più ciò che si dice e, molto di più, ciò che si fa.

Junger

Lun, 16/03/2020 - 14:19

Egregio Sallusti Lei non ha ascoltato il discorso di Johnson e dei suoi consulenti alla BBC. La strategia britannica non è gettare il paese nel panico e suicidarsi economicamente. Responsabilmente vogliono contenere il fenomeno e abbassare la curva epidemica distanziando le persone e proteggendo gli anziani dai contatti. Da noi ci si suicida economicamente facendo solo proclami inutili di stare a casa. E' proprio tra familiari a casa che una qualsiasi epidemia si può diffondere. La quarantena significa solitudine e isolamento sociale. Cordiali saluti

adriano.v.

Lun, 16/03/2020 - 14:22

non é necessario scomodare Trump e Johnson per dimostrare che essere populisti, nazionalisti e antieuropeisti non é garanzia di intelligenza superiore: abbiamo qui in Italia l’accoppiata Salvini Meloni

Una-mattina-mi-...

Lun, 16/03/2020 - 14:50

MEGLIO L'IMMUNITA' DI GREGGE, CHE IL COMPORTAMENTO DA GREGGE: L'UMANITA' e' sempre progredita grazie alla prima, e regredita a causa del secondo. Ma si sà, l'isteria e a psichiatria attualmente ha un bel vantaggio...

Ritratto di faman

faman

Lun, 16/03/2020 - 15:02

Junger-Lun, 16/03/2020 - 14:19: distanziando le persone? ma ha visto Londra e le scene dei concerti con migliaia di persone ammassate? una manna per il virus. Se poi l'epidemia verrà sconfitta al prezzo di decine di migliaia di vittime, se lei è d'accordo io no. E' degno di una democrazia sacrificare i più deboli a vantaggio del denaro? perchè di questo si tratta. Se gli inglesi sono d'accordo, che se ne stiano pure nel loro splendido isolamento.

Ritratto di Adespota

Adespota

Lun, 16/03/2020 - 15:16

Caro Direttore il suo titolo è molto forte. Mi auguro solo che le sue riflessioni non siano "corrette" come quelle che invitavano giornalmente Salvini a staccare la spina. I britannici tendono ad andare controcorrente e lo si è visto con la Brexit. In entrambi i casi penso sia affrettato dare giudizi trancianti. Io aspetterei, poichè le ipotesi del consigliere scientifico britannico ( di un eventuale rimbalzo dei casi una volta che si allentano le misure drastiche) potrebbero essere esatte e riportare tutto daccapo. Speriamo proprio che si sbagli e speriamo di aver ragione noi italiani, per una volta.

ondalunga

Lun, 16/03/2020 - 15:43

Cosa c' entra Salvini o la Meloni ??? Fossero inglesi lo capirei, certo che per certa gente tenersi lontano da squallide ed inutili polemiche è difficile vero ?

Darth

Lun, 16/03/2020 - 15:45

La decisione inglese (che poi, anche se i media se la prendono solo con BoJo, è la stessa di Germania e Francia: BoJo mette in conto un 60% di britannici contagiati, la Merkel un 60-70% di tedeschi e Macron un 50% di francesi...) è l'unica razionale: pensare che se ci nascondiamo in casa il virus se ne vada via, che non resti comunque lì sempre pronto a colpire appena mettiamo il muso fuori (o qualcuno lo mette dentro), è una soluzione degna di un bambino di tre anni, neanche troppo sveglio. Bisogna prendere atto della realtà e affrontarla, cercando di limitare il più possibile le vittime (per questo BoJo parla di una quarantena per i soggetti a rischio, mentre gli altri sviluppano l'immunità di gregge): perché anche uno chiude gli occhi per non vedere la realtà, la realtà vede comunque lui.

INGVDI

Lun, 16/03/2020 - 16:02

Penso che Boris Johnson abbia ragione. Affrettato il giudizio del Direttore.

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Lun, 16/03/2020 - 16:13

Johnson ha una qualche ragione. Il fatto è che gli inglesi sono pragmatici, gli italiani idealisti. Mussolini aveva promesso che la guerra sarebbe durata 4 mesi, Churchill ha promesso fin dall’inizio “lacrime e sangue”.La vicenda ricorda la fallimentare strategia degli americani in Vietnam, chiamata dell’ “escalation”. Tu mi attacchi qui e io ti rispondo là, tu mi fai saltare un ristorante e io ti sgancio una bomba,tu mandi 10.000 soldati e io ne mando 11.000… e così via.Risultato: hanno perso la guerra (dalla quale li ha tirati fuori il deprecato Nixon). Se avessero bombardato SUBITO il Nord a tappeto, SUBITO a cominciare da Hanoi, si sarebbero risparmiate vite umane ed anni di guerra e conseguenze politiche. Con l’epidemia è la stessa cosa: sarebbe stato necessario affrontarla a muso duro, alla cinese, dittatura o non dittatura,. Così la rincorriamo quando sarebbe necessario – come prospetta Johnson – PRECEDERLA e prepararsi al peggio.

Ritratto di Joyforall

Joyforall

Lun, 16/03/2020 - 16:22

@faman. LO FACCIA PURE IL PARAGONE, PERCHE DI QUESTO SI TRATTA. SONO ASMATICO E MI SENTO OBBLIGATO A CONTRARRE LA MALATTIA DOPO CHE PAGO LE TASSE E NON ABBIAMO NULLA IN CAMBIO.HO DETTO TUTTO

pabbu

Lun, 16/03/2020 - 16:23

ma sallusti via per favore... 1/3 dei decessi nel MONDO e la Lombardia sarebbe il modello virtuoso da seguire continuare a non fare i tamponi ai casi non gravi è assurdo, criminale non tracciare i contatti di tutti gli infetti pazzia ma si dai auto nominiamoci i migliori con i medici in ospedale a corto di dpi i medici di base che pur di non fare visite a casa si danno alla macchia il 118 che senza neanche vederti decreta che hai solo una banale influenza ma si siamo noi il modello, siamo noi i migliori non la corea, taiwan, singapore... la lombardia con 1/3 dei decessi al mondo

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 16/03/2020 - 16:40

Visto, Direttore, quanti terrapiattisti vengono alla ribalta? Uno non è libero di criticare un'aberrante scelta come quella di Johnson che tutti si sentono in dovere di dissentire, portando acqua al mulino dei beoti. Il primo compito di un governo è quello (sancito anche dalla Costituzione) di garantire il più possibile il benessere e la salute. Pensate tutti di essere grandi statisti (perfino Di Maio) ma siete solo pecore e, nel vostro caso, ha ragione quello che voi chiamate BoJo...

Junger

Lun, 16/03/2020 - 16:45

Purtroppo le epidemie non si bloccano per decreto ministeriale . I consulenti scientifici di Johnson hanno detto chiaramente che le misure di chiusura totale sono, sulla base delle loro evidenze scientifiche, inutili e controproducenti. Del resto la comune polmonite trattabile con gli antibiotici, produce in italia mediamente 2 casi ogni 1000 abitanti con 11000 decessi nel 2017 (fonte sito ISS) ma questi numeri non hanno mai generato il panico globale.

ronico

Lun, 16/03/2020 - 17:00

Ci penserei due volte prima di dire che gli Inglesi sono cxxxxxxi. Tra due anni, i sopravvissuti conteranno i morti per Coronavirus e quelli per fame a seguito della distruzione delle economie di vari paesi (sarà apprezzabile la collaborazione delle regole UE). A quel punto si potranno distribuire le pagelle.

kallen1

Lun, 16/03/2020 - 17:18

Chi è riuscito a "contenere" il virus in percentuale sul numero di abitanti con minori perdite, sempre in numero percentuale, caro direttore è il Veneto grazie al Presidente Zaia ed al personale sanitario tutto: la sua è dimenticanza od omissione volontaria?

Ritratto di PGdoc

PGdoc

Lun, 16/03/2020 - 17:22

Scusate ma La peste del 1346 o quella del 1600 o la spagnola del 1918 come è scomparsa? Con l'Immunità di Gregge !!. Gli unici modi per immunizzarsi sono o il vaccino (che oggi non esiste) o il contagio con successiva guarigione... non abbiamo molta scelta ! Del resto prima dell'avvento dei vaccini per le malattie esantematiche dei bambini cosa succedeva? Qualcuno moriva (i più deboli) e la maggior parte sopravviveva.. si chiama "selezione naturale". L'umanità va avanti così da tantissimi anni; no?

Ritratto di faman

faman

Lun, 16/03/2020 - 17:27

Joyforall: dice questo perché è inglese?

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Lun, 16/03/2020 - 18:11

dlux - Lun, 16/03/2020 - 16:40 – ha scritto: “Visto, Direttore, quanti terrapiattisti vengono alla ribalta? Uno non è libero di criticare un'aberrante scelta come quella di Johnson che tutti si sentono in dovere di dissentire, portando acqua al mulino dei beoti.[…]” ----- Si spieghi, perché a me pare SIA LEI a non ammettere che ci siano opinioni diverse dalle sue. “Terrapiatisti” li chiama, quindi lei – che tarrapiatista non è - ha la verità in tasca: per lei la terra è un CUBO, e non si discute.

Randomwalker

Lun, 16/03/2020 - 19:17

Mi sembra prematuro dare giudizi. Tireremo dei bilanci quando questo sara' finito nei vari paesi. Al momento, l'Italia e' l'unico paese occidentale con sistema sanitario in crisi e quella col maggior numero di morti. E stiamo distruggendo l'economia, ma su questo siamo in buona compagnia. Non mi pare ci sia da auto-additarci a modello di gestione

necken

Lun, 16/03/2020 - 19:42

fra un paio di anni vedremo i risultati delle 2 strategie

LP_LP

Mar, 17/03/2020 - 10:30

@ ondalunga Vede, non vale nemmeno la pena perdere tempo. Si dice "A lavare la testa all'asino, si spreca l'acqua ed anche il sapone" (io ci aggiungo pure "il tempo"). Lasci perdere chi, in una valutazione di carattere più generale (in questo caso si tratta del diverso approccio alla malattia da parte di paesi che non sono l'Italia), deve per forza metterci dentro Salvini, Salvino, il felpato, la Meloni et similia. In questi casi, già il replicare a certi loro illuminati interventi, è una immeritata conferma della loro esistenza in vita. Ribadisco, immeritata...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 17/03/2020 - 10:56

@Joyforall - forse non hai capito che era un condizionale, ossia chissà chi ha ragione? Lo si saprà molto più avanti e SPERO che non abbia ragione lui, altrimenti ci mangeremmo le mani. Ossequi.

calisem

Mar, 17/03/2020 - 10:58

Ritengo che il Sallusti di solito arguto e intelligente stavolta abbia agito in maniera maldestra. Prima di giudicare bisogna vedere gli effetti. Se gli inglesi proteggeranno gli anziani mettendoli in quarantena e avranno le attrezzature necessarie, ne usciranno vittoriosamente con perdite ance significative, ma un economia solida.. perche' le altre saranno in default. Noi avremo morti e la distruzione economica. Aggiungo che con la disruzione economica ci saranno suicidi a catena, coppie che non faranno figli una societa' divisa con odio e la democrazia distrutta.( la media cerebrale e' evidenziata casualmente da ampeyp)

antonellielio

Mar, 17/03/2020 - 11:55

Il Signor Alessandro Sallusti in questo articolo dimostra i suoi limiti . non ha capito la Storia e non sa da dove viene il vento .gli inglesi non hanno mai sbagliato .il pericolo coronavirus durerà un anno e più .

VittorioMar

Mar, 17/03/2020 - 12:38

...preferisco un DECISIONISTA alla BORIS che affronta e RISOLVE i PROBLEMI...ad un accomodante che NASCONDE e PROLUNGA i PROBLEMI

Antonio Chichierchia

Mar, 17/03/2020 - 13:24

Coglions? A Poker c’è un detto: "i conti si fanno per le scale" ovvero dopo l'ultimo giro. Il podio da Infettati che abbiamo conquistato nel mondo ha spazzato via il desiderio di venire in Italia per i prossimi dieci mesi. Voi andreste a Whuan a Natale ? Ci vorrà un'altra Esposizione Mondiale come quella di Milano per far sapere al mondo che l'Italia è sempre bella,si mangia bene e, nonostante il Covit-19, siamo sempre il popolo secondo per longevità al mondo. Tra l’altro mi sembra che la ricetta cinese sia stata applicata in maniera maccaronica (tanto per stare in tema) perchè è vero che loro hanno bloccato 60 milioni di persone, ma per loro rappresentano 6% della loro popolazione, da noi il 100%.C’è già stato nel passato un premier che ha chiesto molti sacrifici alla nazione: Margareth Tatcher. Rieletta per tre mandati. Loro hanno 500 miliardi di debito pubblico, noi solo 1.500 ( e non finisce qui !)

Darth

Mar, 17/03/2020 - 13:51

In sostanza, da una parte abbiamo il governo italiano che affronta l'emergenza, beh, all'italiana, con isteria e melodramma, gente che si strappa i capelli e gente che canta alla finestra; dall'altra, abbiamo il governo inglese che pianificava la soluzione già da metà febbraio, quando qui ancora si facevano le sagre dell'involtino primavera, e che intende risolverla in modo razionale, scientifico e pragmatico, proteggendo i soggetti a rischio attraverso la quarantena, cercando di minimizzare l'impatto anche economico e preparandosi a una lunga guerra. Di solito, la storia dimostra che l'atteggiamento razionale e pragmatico prevale su quello isterico e melodrammatico; tra un anno o due, vedremo se sarà così anche questa volta, e vedremo chi saranno stati i c.....i.

kat

Mar, 17/03/2020 - 13:58

Ora gli espertoni sanno di non sapere nulla su come combattere questa catastrofe ed in ritardo dicono le stesse cose......Questa è la strada da percorrere e speriamo altri paesi capiscano prima di peggiorare le loro situazioni nazionali prendendo ad esempio noi. In queste occasioni si può ben vedere che le teorie complottiste sono ben supportate dimostrando che ci deve essere sicuramente qualcuno che manovra al di sopra dei biondi/tinti neuroni anglosassoni che solo Dio sa come facciano a governare paesi così pericolosamente importanti nella scena mondiale e da qui la risposta.....non lo fanno, lo fa qualcuno sopra di loro.

moichiodi

Mar, 17/03/2020 - 14:27

Si sapeva che qui si amava Sarkozy, merckel e Macron. Ora noto che c'è anche un grande trasporto per gli Inglesi. Per la serie ...siamo il più bel popolo del mondo e ci dispiace per gli altri....

moichiodi

Mar, 17/03/2020 - 14:29

Si sapeva che qui si amava Sarkozy, merckel e Macron. Ora noto che c'è anche un grande trasporto per gli Inglesi. Per la serie ....siamo il più bel popolo del mondo e ci dispiace per gli altri.... ma credo che tutti presumono di essere superiori agli altri. Solo che non lo sono.

moichiodi

Mar, 17/03/2020 - 14:33

In coda all' articolo: "che, credetemi....." Traduzione:i lombardi sono il popolo più bello del mondo e gli dispiace per gli altri..... Che pena!

shamouk

Mar, 17/03/2020 - 15:30

Viene da chiedersi come gli italiani che stanno gestendo questa storia malissimo si permettano di offendere gli inglesi che hanno appena eletto il loro PM. Ragionevolmente hanno deciso si tutelare le persone a rischio, cioè gli anziani dicendogli di stare in casa. Il resto della popolazione sta lavorando da casa o si è divisa in vari uffici. Se hai meno di 70 anni e non hai patologie pregresse non hai una percentuale significativa di morire. Da quelle parti si punta sulla responsabilità individuale e non sulla coercizione come in Italia.

epc

Mar, 17/03/2020 - 16:07

Ah, invece noi si' che siamo fortunati, ad avere il grande, magnifico, illuminato presidente Conte! Che grazie alla sua superiore genialita' ha trovato il modo di risolvere rapidamente, efficacemente e definitivamente la crisi covid-19, cambiano il modulo per le autocertificazioni!!!! Eh, veramente non ci rendiamo conto di quanto siamo fortunati...