C'è l'ok dell'Ema alla somministrazione del vaccino Moderna

L'Ema ha approvato la somministrazione in Europa anche del vaccino Moderna, che va ad aggiungersi a quello Pfizer già in uso

È arrivato il via libera dell'Agenzia europea del farmaco al vaccino anti-Covid sviluppato dalla compagnia statunitense Moderna. La comunicazione è arrivata poco fa tramite Twitter. A differenza del vaccino Pfizer, che ha ottenuto il via libera in Europa poco più di due settimane fa e che puà essere somministrato nei soggetti a partire dai 16 anni di età, l'Ema ha raccomandato l'autorizzazione condizionata per le persone maggiori di 18 anni. Con questo nuovo step, arriveranno in Europa altri vaccini che potrebbero incrementare notevolmente le procedure vaccinali in Italia e nel resto dei Paesi Ue. Per l'Italia sono previste attualmente 10,8 milioni di dosi del vaccino Moderna: 1,4 nel primo trimestre, 4,7 nel secondo e altrettante nel terzo.

"Il comitato per i farmaci per uso umano (Chmp) dell'Ema ha valutato accuratamente i dati sulla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino e ha raccomandato per consenso la concessione di un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionale formale da parte della Commissione europea. Ciò garantirà ai cittadini dell'Ue che il vaccino soddisfa gli standard dell'Ue e mette in atto le salvaguardie, i controlli e gli obblighi per sostenere le campagne di vaccinazione a livello dell'Ue", si legge in una nota dell'Ema. C'è grande soddisfazione in Europa per questo ulteriore passo in avanti nella campagna vaccinale. "Buone notizie per i nostri sforzi di dare più vicini contro il Covid agli europei. L'Ema ha valutato che il vaccino di Moderna è sicuro ed efficace. Adesso lavoriamo a tutta velocità per approvarlo e renderlo disponibile in Ue", ha commentato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen su Twitter una volta resa pubblica la notizia.

L'Agenzia europea del farmaco ha dichiarato che il vaccino anti-Covid dell'azienda Moderna ha dimostrato un'efficacia del 94,1%. Anche Emer Cooke, direttrice esecutiva dell'Ema, ha commentato l'autorizzazione: "Questo vaccino ci fornisce un altro strumento per superare l'attuale emergenza. Il fatto che abbiamo questa seconda raccomandazione positiva sul vaccino a poco meno di un anno da quando la pandemia è stata dichiarata dall'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) è una testimonianza degli sforzi e dell'impegno di tutte le parti coinvolte". Ma la direttriche ha anche rassicurato che "come per tutti i medicinali, monitoreremo attentamente i dati sulla sicurezza e l'efficacia del vaccino per garantire una protezione continua del pubblico dell'Ue. Il nostro lavoro sarà sempre guidato dalle prove scientifiche e dal nostro impegno a salvaguardare la salute dei cittadini dell'Ue".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

anfo

Mer, 06/01/2021 - 14:08

Bene.

rudyger

Mer, 06/01/2021 - 17:13

arriveranno altri vaccini ! ma li tenevano nascosti in attesa che si scatenasse la pandemia ? tutta la questione dei vaccini a me puzza e di grosso !