Vaccino anti Covid, Moderna: 'Efficace al 100% in casi gravi'

Moderna, terminata la fase 3 del vaccino, annuncia un'efficacia del 100% nelle forme gravi. Richiesta oggi alla Fda l'autorizzazione all'uso

Un altro passo avanti nella corsa al vaccino anti Covid per il candidato di Moderna. Dopo aver dichiarato un'efficacia del 94,1%, l'antidoto dell'azienda statunitense raggiunge il 100% nelle prevenzione delle forme gravi, quelle che portano al decesso del paziente. "Il vaccino mRNA-1273 continua ad essere generalmente ben tollerato; finora non sono stati identificati gravi problemi di sicurezza", precisano da Moderna. Lo studio Cove di fase 3, condotto in collaborazione con il National Institute of Allergy and Infectious Diseases (Niaid) diretto da Anthony Fauci, parte dei National Institutes of Health (NIH), e con la Biomedical Advanced Research and Development Authority (Barda), ha coinvolto 30.000 volontari, fra cui 196 casi di Covid-19, di cui 185 nel gruppo placebo contro 11 casi nel gruppo mRna-1273. Tutti e 30 i casi gravi di Covid si sono verificati nel gruppo placebo e nessuno nel gruppo vaccinato con mRna-1273. "Ad oggi, - aggiungono - nello studio si è verificato un decesso correlato a Covid-19 nel gruppo placebo".

We just announced the primary efficacy analysis in the Phase 3 COVE study for mRNA-1273, our COVID-19 vaccine candidate...

Pubblicato da Moderna, Inc. su Lunedì 30 novembre 2020

I dati dello studio Cove: effetti collaterali ed efficacia

L'efficacia del 94,1% dimostrata nella sperimentazione clinica era coerente "per età, razza, etnia e genere". I 196 casi di Covid-19 registrati includevano 33 over 65 e 42 volontari appartenenti a minoranze. È in corso una revisione continua dei dati di sicurezza, e la società sottolinea di non aver identificato "nuovi gravi problemi di sicurezza". Le reazioni avverse più comuni includevano dolore al sito di iniezione, affaticamento, mialgia, artralgia, mal di testa ed eritema o arrossamento al sito di iniezione. Gli effetti collaterali sono aumentate in frequenza e gravità sopratutto dopo la seconda dose.

I dati dello studio Cove verrano presentati, anticipa Moderna, in una pubblicazione sottoposta a revisione. "Questa analisi primaria positiva conferma la capacità del nostro vaccino di prevenire la malattia Covid-19 con un'efficacia del 94,1 per cento e, soprattutto, la capacità di prevenire la malattia Covid-19 in forma grave. Crediamo che il nostro vaccino fornirà un nuovo e potente strumento in grado di cambiare il corso di questa pandemia e di aiutare a prevenire malattie gravi, ospedalizzazioni e morti", ha dichiarato l'amministratore delegato di Moderna, Stèphane Bancel.

Moderna a un passo dall'autorizzazione

Il test clinico, superati i due mesi di follow-up dopo la vaccinazione richiesti dalla Fda, è pronto per ottenere l'autorizzazione all'uso di emergenza dall'ente regolatore Usa per i farmaci. "La Fda - fa sapere Moderna - ha comunicato alla Società di aspettarsi un incontro VRBPAC (la commissione che dà il via libera) per mRNA-1273 probabilmente il 17 dicembre 2020". Atteso anche il via libera all'immissione in commercio condizionale dall'Agenzia europea per i medicinali (Ema), mentre vanno avanti le revisioni continue (rolling review) con le agenzie regolatorie internazionali.

Già avviato il processo di revisione continua con Health Canada, SwissMedic, l'Agenzia di regolamentazione dei medicinali e prodotti sanitari del Regno Unito (Mhra), il ministero della Salute in Israele e l'Autorità per le scienze sanitarie a Singapore e intende chiedere la prequalifica o l'Emergency Use Listing all'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Una volta ottenuta l'autorizzazione dalla Fda, Moderna partirà dal 21 dicembre con la spedizione delle dosi ai punti di distribuzione del vaccino anti Covid. Pronte 20 milioni di dosi negli Stati Uniti già entro l'anno. Nel 2021 le dosi saliranno invece tra le 500 milioni e il miliardo. Intanto, dopo l'annuncio, il titolo di Moderna vola del 16,35% nel pre-market a Wall Street.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Antenna54

Lun, 30/11/2020 - 15:17

In pratica chi fa il vaccino con il piede sulla fossa ... dovrebbe avere qualche risultato. Gli altri non si sa, forse, più o meno. Staremo a vedere.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 30/11/2020 - 15:29

Ti pareva che dopo il 90 %, il 92 %, il 95 %, non fosse uscito il 100 % per sbaragliare la concorrenza? Troppi miliardi in ballo. Credibile? Mah.

adal46

Lun, 30/11/2020 - 15:38

Sta a vedere che risuscita anche i morti... ma non vogliono il contrario i geni che lo stanno confezionando?

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Lun, 30/11/2020 - 15:53

Notate :"... coerente per... RAZZA....". Allora ESISTONO le razze!!!

ruggerobarretti

Lun, 30/11/2020 - 15:56

Intanto rendere pubblici i dati, come puntualizza il BMJ (e da noi Crisanti), poi far revisionare i dati da un ENTE TERZO, leggasi COCHRANE. Dopo di che se ne riparla e ognuno decide.

Una-mattina-mi-...

Lun, 30/11/2020 - 16:06

MA COME FANNO A PREVEDERE CHI SARA' "MALATO GRAVE"? COME FANNO A PREVEDERE CHI INVECE AVRA' LE "GRAVI REAZIONI"? COME FANNO A SAPERE GLI EFFETTI A LUNGO TERMINE DI ADDIRITTURA DUE VACCINAZIONI SUCCESSIVE?

Italy4ever

Lun, 30/11/2020 - 16:12

Vediamo chi arriva al 105%! Comunque se hanno determinato che funziona nell'evitare l'aggravarsi della malattia che inizino ad impiegarlo come cura. Ad iniettarlo a persone sane ci penseremo poi.

cgf

Lun, 30/11/2020 - 16:14

@Leonida55 Guardi che un vaccino con 90+ è già un ottimo vaccino, il grado di protezione del vaccino contro la varicella varia dall'80% al 90% dopo due dosi nelle varie forme varicelle, anche gravi o complicate. Il vaccino contro il morbillo protegge circa il 93-95% dei vaccinati e dopo due dosi la protezione sale al 97%, non raggiunge il 100%. Per la malaria, tra le prime tre cause di morte nel mondo, non esiste vaccino, o meglio non esiste chi potrebbe pagarlo, si continua a morire

Ilsabbatico

Lun, 30/11/2020 - 16:23

Antenna54......ha fatto un riassunto conciso e perfetto.

agosvac

Lun, 30/11/2020 - 16:29

Visto che gran parte direi quasi tutti i morti Covid muoiono per patologie pregresse, questo vaccino dovrebbe curare, e mi sembra assai strano, anche le patologie pregresse. Oppure dicono grossissime bugie.

Ritratto di Smax

Smax

Lun, 30/11/2020 - 16:49

Ancora 10 giorni ehhh, efficace al 124%....

cgf

Lun, 30/11/2020 - 16:55

Errata corrige: tra le prime tre cause di morte *da malattia infettiva* nel mondo.

Dordolio

Lun, 30/11/2020 - 17:15

Troppi, TROPPI soldi in questo circo. E questo falsa tutto, probabilmente anche i risultati di test, che sconfinano nella pura propaganda. Valutazioni da parte di TERZi non sono ancora state fatte nè si vedono pubblicazioni indipendenti al riguardo.... GRAVISSIMO... e pretenderebbero di cominciare somministrare questi vaccini a migliaia di persone fra una sessantina di giorni. Sabin avrebbe potuto diventare immensamente ricco col suo vaccino antipolio. Ma si rifiutò di brevettarlo, dicendo che era un regalo che faceva ai bambini del mondo. Altri tempi, altre persone, altra etica e soprattutto ALTRA SERIETÀ

Dordolio

Lun, 30/11/2020 - 17:24

Attenzione coi paragoni cgf.... la malaria non si trasmette da uomo ad uomo... ha bisogno di un vettore, classicamente la zanzara. Non mettiamola nel cesto delle pandemie virali (è causata da un Plasmodio). Qui da noi si riuscì - se non ad eradicarla completamente quasi - con le famose bonifiche volute con determinazione dal Male Assoluto (definizione Fini). E col “Chinino di Stato” che mio nonno vendeva tranquillamente a prezzo politico ed imposto non in farmacia... ma nella sua TABACCHERIA .....

polonio210

Lun, 30/11/2020 - 17:32

Questo sarebbe il vaccino che interagisce a livello di DNA? Ma neanche se mi puntassero un cannone alla tempia mi farei inoculare questo vaccino.Qualcuno può garantirmi che non ci saranno gravi mutazioni del DNA a breve o lungo termine?Qualcuno,che oggi gioca col DNA umano,può assicurarmi che questo vaccino,magari efficientissimo contro il COVID-9,non sia così efficientissimo ad abbassare le difese magari contro il cancro?Un ultima domanda:in qualità di cittadino italiano ho o non ho il diritto di decidere quale vaccino farmi inoculare o debbo sottostare al diktat di farmi vaccinare con quello che il governo vuole?Se così fosse fin da oggi dichiaro che mai e poi mai mi sottoporrò ad un vaccino che interagisce a livello di DNA.Ma come,si fanno campagne contro gli organismi geneticamente modificati,e si vuole geneticamente modificare gli esseri umani con un vaccino?

investigator13

Lun, 30/11/2020 - 17:40

bastano i ns rimedi che adottiamo da molto tempo per curare la polmonite, anche se è anomala. A Bologna è da settembre che curano queste polmoniti coi soliti rimedi, i malati sono guariti e sono tornati a casa

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Lun, 30/11/2020 - 18:10

Statistiche ridicole, 100% nei casi gravi e ci sono 30 casi gravi, nemanco 100. Questi biologi non conoscono niente di statistica, poveri noi. L'unica cosa che sanno è che se hanno tre rane sul loro banco del laboratorio ed una di queste scappa, allora ne rimangono due.

Dordolio

Lun, 30/11/2020 - 18:30

Quoto l’intervento di Polonio. Ho dibattuto qui con interlocutori che - suppongo - siano veri scienziati del ramo e almeno uno un addetto ai lavori vista la sua indubbia competenza. Quello che mi lascia perplesso è la sicurezza (o SICUMERA) con cui descrivono il meccanismo di azione di questi vaccini, fino al dettaglio. E sembrano ignorare che intervengono su un meccanismo MERAVIGLIOSO E INCREDIBILMENTE COMPLESSO in cui si pretende di mettere mano con brutalità. E ne illustrano solo una minimissima parte, quella da loro trattata. Mentre il “dettaglio” potrebbe avere delle ricadute mostruose in altri distretti, alterando equilibri inimmaginabili e inimmaginati. Non riesco in questo momento - scusatemi - a distinguere tra Brillanti Scienziati e Apprendisti Stregoni....

amicomuffo

Lun, 30/11/2020 - 18:44

chi offre di più? Sembriamo ad un'asta.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 30/11/2020 - 18:50

#polonio210 - 17:32 No. Il mRNA agisce, nel citoplasma, a livello ribosomiale codificando per la sintesi proteica nella stessa maniera in cui un nastro registrato viene decodificato dalle testine di un registratore. L'ingresso nel nucleo cellulare, l'unico depositario del DNA di un individuo, non è gli è consentito.

Popi46

Lun, 30/11/2020 - 19:14

Un vaccino nelle forme gravi? Un vaccino serve a far produrre anticorpi diretti a rendere innocuo un qualsiasi agente aggressore. La produzione di anticorpi tale da essere effettivamente efficace come prevenzione, richiede almeno due-tre settimane.... mi sa tanto che i poveretti affetti da forme gravi non faranno in tempo a beneficiarne

jaguar

Lun, 30/11/2020 - 19:16

Quindi gli effetti collaterali immediati sono aumentati dopo la seconda dose, ma quelli a lungo termine quali sono?