Cadavere in spiaggia: choc a Santa Maria di Castellabate

Il corpo senza vista di un 38enne è stato rinvenuto questa mattina su una spiaggia del comune cilentano, in località Pozzillo. L'uomo sarebbe morto per annegamento

Orrore questa mattina su una spiaggia di Santa Maria di Castellabate, comune in provincia di Salerno.

Il corpo senza vita di un uomo è stato trovato da alcune persone che stavano camminando sul litorale, in località Pozzillo. Secondo quanto riporta Info Cilento, la persona deceduta sarebbe il 38enne Domenico Di Sessa, titolare di una famosa struttura ricettiva situata nel paese cilentano.

I passanti, alla vista del corpo riverso sulla battigia, hanno subito lanciato l’allarme. Immediatamente è scattata la macchina dei soccorsi. I sanitari del 118 giunti sul posto, però, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Poco dopo sulla spiaggia sono arrivate anche le forze dell'ordine, con il magistrato di turno che ha disposto un esame esterno da parte del medico legale, cui seguirà il sequestro della salma e l'autopsia per accertare le cause della morte. Sul luogo sono giunti anche i familiari dell'uomo deceduto per effettuare il riconoscimento del corpo.

Stando alle prime indiscrezioni, sembrerebbe che la tragedia sia avvenuta la scorsa notte quando il 38enne è caduto in acqua a causa di un malore. L'uomo, impossibilitato a raggiungere la spiaggia, sarebbe annegato. Le indagini, però, vanno avanti e nessuna ipotesi viene esclusa.

Commovente il messaggio della cugina Gea su Facebook: “Un drammatico lutto si è abbattuto questa notte sulla nostra famiglia. Mio cugino più giovane Domenico Di Sessa non è più tra noi. Chiedo una preghiera per chi ci conosce. S.Maria a mare prega per noi. Lascia Beatrice sola a 4 anni. Ti voglio ricordare bambino che salpi su di una nuova nave verso un porto tranquillo e finalmente sereno”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.