Cade per usura una lanterna dell’800 della Reggia di Caserta: al via il restauro

Il prezioso oggetto è stato portato all'interno dei laboratori di palazzo Reale e affidato alle mani degli specialisti

È caduta a causa del cedimento di alcune vecchie saldature la lanterna dell’800 sita nel portico della splendida Reggia di Caserta. In un primo momento i direttori del Palazzo Reale pensavano ad un atto vandalico, ma poi sono stati esclusi, a seguito della visione delle registrazioni del sistema di videosorveglianza interno, eventuali danneggiamenti attribuibili a visitatori. È partito da qualche giorno, in ogni caso, il restauro della lucerna, presumibilmente databile nell'Ottocento.

Il prezioso oggetto è stato portato all'interno dei laboratori della Reggia di Caserta e affidato alle mani degli specialisti. I restauratori della Reggia di Caserta, infatti, grazie anche alla collaborazione dei conservatori della Sovrintendenza Archeologica, Belle arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento, stanno procedendo al recupero del manufatto. Dopo una serie di prove di pulitura, verrà riscoperta la pregiata decorazione a cesello, in ottone, che era stata celata da numerosi strati di pintura verde.

La Reggia di Caserta è un Palazzo Reale, con annesso un parco, ubicato a Caserta. È la residenza reale più grande al mondo per volume e i proprietari storici sono stati i Borbone di Napoli, oltre a un breve periodo in cui fu abitata dai Murat. Nel 1997 è stata dichiarata dall'Unesco, insieme con l'acquedotto di Vanvitelli e il complesso di San Leucio, patrimonio dell'umanità.

Il regista cinematografico George Lucas ha girato diverse scene dei film La minaccia fantasma e L'attacco dei cloni, ovvero il primo e il secondo episodio della serie Guerre stellari, all'interno della Reggia di Caserta (i cui interni sono stati riproposti come la reggia del pianeta Naboo). Inoltre, nella Reggia sono state ambientate alcune parti dei film Donne e briganti, Ferdinando I° re di Napoli, Il pap'occhio, Sing Sing, Li chiamarono... briganti!, Ferdinando e Carolina, Mission: Impossible III e Io speriamo che me la cavo; alcune scene della seconda serie televisiva di Elisa di Rivombrosa sono ambientate nella Reggia, anche se in realtà sono state girate all'interno di una località romana.

Va segnalata anche la pellicola I 3 aquilotti del 1942, per la regia di Mario Mattoli, che vede un giovanissimo Alberto Sordi impersonante la parte di un allievo ufficiale dell'Accademia della Regia Aeronautica, all'epoca dislocata presso la Reggia di Caserta. Gli interni del palazzo sono anche presenti nelle fiction Rai Giovanni Paolo II, dove ricreano gli interni dei Palazzi Vaticani, e Luisa Sanfelice. Dal 17 al 20 giugno 2008 la Reggia è stata utilizzata per alcune riprese della troupe cinematografica del film Angeli e Demoni, ispirato all'omonimo romanzo di Dan Brown, autore anche del best seller Il codice da Vinci.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

TitoPullo

Mer, 04/03/2020 - 14:33

Pazienza fosse solo una lanterna......li' a forza di "guardare o' mare quant'è bello" sta andando pallino tutto!!Maa i politici campani, napoletani cosa stanno facendo per la loro terra?????