Cambia il bollettino, Borrelli: "Stop alle conferenze quotidiane"

L'annuncio del capo della Protezione civile: "Abbiamo deciso di rimodulare le conferenze stampa". L'incontro con i giornalisti solo due giorni a settimana. E sui social gli utenti si scatenano

Negli ultimi due mesi era diventato un appuntamento al quale non si poteva mancare. Ogni giorno alle 18 il capo della Protezione civile Angelo Borrelli riferiva i numeri dell'emergenza coronavirus in Italia: positivi, guariti, vittime, tamponi. Ma da domani non sarà più così. Lo ha annunciato lo stesso Borrelli aprendo l'appuntamento odierno. "I dati sanitari ci indicano che si è alleggerita decisamente la pressione sulle strutture ospedaliere e tutto ciò ci rende consapevoli del grande lavoro svolto negli ospedali e della collaborazione dei cittadini - ha spiegato il capo della Protezione civile -. Per questo abbiamo deciso di rimodulare le conferenze stampa: continueremo a garantire massima trasparenza su dati ogni giorno veicolandoli sul sito, mentre due volte a settimana terremo un punto stampa".

Da ora in avanti, l'appuntamento con la stampa si terrà solo due volte a settimana (il lunedì e il giovedì), in diretta televisiva alle ore 18. Ma niente paura. I bollettini continueranno ad essere quotidiani e si potranno consultare sul sito ufficiale della Protezione civile. Restano invece invariati gli incontri con gli organi di informazione del commissario straordinario per l'emergenza Antonio Arcuri (martedì e sabato alle 12) e quello con gli esperti dell'Iss il venerdì alle 12.

Quello delle 18 era ormai diventato un appuntamento fisso per milioni di italiani. Isolati nelle proprie abitazioni, in molti restavano in attesa della lettura e della spiegazione del bollettino. Per settimane il capo della Protezioni civile è stato affiancato da esperti del Comitato tecnico scientifico che ripondevano alle domande dei giornalisti in modo da fare chiarezza sull'emergenza in corso. Questo appuntamento quotidiano mancherà e sui social c'è già chi ha iniziato a protestare. A partire dalla prossima settimana però Borrelli parlerà ai cittadini solo il lunedì e il giovedì, mentre negli altri giorni il bollettino sarà diffuso dai social media oltre che da giornali e televisioni. La Protezione civile ha assicurato: "Continueremo a garantire massima trasparenza sui dati ogni giorno veicolandoli sul nostro sito ed i nostri social network".

Intanto il lavoro va avanti: ora bisogna mettere a punto la fase 2, organizzando la ripresa delle attività. "Il rallentamento della curva dei contagi" e la diminuzione della pressione sulle strutture ospedaliere sono segnali positivi ma i numeri devono continuare a scendere. I prossimi dati verranno pubblicati sul sito ufficiale della Protezione civile, mentre per la lettura da parte di Borrelli bisognerà aspettare il prossimo lunedì.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 18/04/2020 - 10:14

Spero l'aboliscono totalmente, avremo meno panzane. Possono benissimo sostituirle con un foglio exel.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Sab, 18/04/2020 - 10:16

Ci sono voluti due mesi per capire che "dare i numeri" era l'unica incombenza che avevano, ma adesso negli altri cinque giorni che faranno?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 18/04/2020 - 10:19

...i numeri del LOTTO ora sono bisettimanali!

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 18/04/2020 - 10:25

Forse hanno capito, che abbiamo a che fare con dei ciarlatani che si inventano tutto!!!

savonarola.it

Sab, 18/04/2020 - 10:38

Si saranno accorti di quanto erano ridicoli. Meglio farsi ridere dietro due soli giorni a settimana.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 18/04/2020 - 11:15

Allora riducete lo stipendio a Borrelli e compagnia delle Indie,visto che il lavoro viene svolto due volte alla settimana.

ortensia

Sab, 18/04/2020 - 11:17

E meno male! Adesso ce la raccontano piu' raramente per stanarci da casa. E poi, parliamoci chiaro, non se ne puo' piu' di sentire parlare di coronavirus.Ieri sera a quarto grado una serata intera a cavillare sul vairus!

Tuthankamon

Sab, 18/04/2020 - 11:20

Considerate l'efficacia e l'incisività di questo ... briefing, potrebbero eliminarlo del tutto. Hanno la vitalità di una seppia decongelata ...

jaguar

Sab, 18/04/2020 - 11:32

Mi sembra giusto, meno chiacchiere e più fatti.