Cronache

Caso Meloni-Argento, Rai: "Ci dissociamo"

Viale Mazzini si dissocia con una nota dalle parole e "dall'atteggiamento" di Asia Argento. Fdi: "Va rimossa dalla conduzione"

Caso Meloni-Argento, Rai: "Ci dissociamo"

La polemica tra Asia Argento e Giorgia Meloni è destinata a non chiedresi rapidamente. L'attacco volgare della conduttrice con una foto e una didascalia carica di insulti sulla Meloni ha innescato due reazioni. La prima è proprio quella della leader di Fratelli d'Italia che su Facebook ha messo immediatamente la Argento nel mirino rispondendo a tono: "Pubblico questo commento di Asia Argento a una foto che mi ha fatto di nascosto (temeraria), perché, al di là dei soliti insulti triti e ritriti che non mi interessano, mi ha molto colpito che abbia parlato della mia "schiena lardosa". Lo pubblico per dire a tutte le donne che hanno partorito da pochi mesi e che per dimagrire non usano la cocaina di non prendersela se qualche poveretta fa dell'ironia sulla loro forma fisica. Valeva la pena mille volte di prendere qualche chilo. Ps. E sappiate che pagate il canone Rai anche per stipendiare gente di questa levatura". La seconda reazione è quella della Rai che ha preso una posizione ufficiale su quanto accaduto: la Rai "si dissocia dalle frasi ingiuriose sulla deputata Giorgia Meloni pubblicate da Asia Argento sui social network. Affermazioni che, pur se espresse nel contesto dei propri account social, sono molto distanti dallo spirito del servizio pubblico", si legge in una nota di Viale Mazzini. E Fratelli d'Italia ricncara la dose con il capogruppo Fabio Rampelli: "Il vergognoso, indecente commento che la conduttrice Rai di Amori criminali, Asia Argento, ha postato su Instagram la dice lunga sulla capacita' di questa 'donna' di difendere le donne. ‎Ma dimostra anche l'assoluta inadeguatezza, visti anche gli ascolti imbarazzanti della sua trasmissione". "Il management -aggiunge- la rimuova immediatamente e dimostri di saper scegliere chi deve interpretare ruoli così delicati nel servizio pubblico. Per lo sguaiato e discriminatorio attacco a Giorgia Meloni non bastano nemmeno le scuse". Scuse che sono arrivate via twitter dalla stessa Argento: "Il mio tweet è stato inappropriato. Non avrei dovuto farlo - indipendentemente da idee personali o politiche - contro una donna.Chiedo scusa".

Commenti