Catania, mediatrice vessata da 5 migranti. Ma i profughi non vengono puniti

I giovani africani, che avevano già minacciato e aggredito un’altra operatrice senza subire conseguenze, erano ben consapevoli del fatto che avrebbero potuto fare altrettanto con la marocchina

Mediatrice culturale di un centro d’accoglienza di Catania costretta a rivolgersi alla polizia per tutelarsi dalle violenze di 5 ospiti della struttura.

La donna, di nazionalità marocchina, si trovava ad operare in funzione di educatrice nell’ambito di una comunità dove sono alloggiati sia minorenni non accompagnati che maggiorenni. Le sue cure non sono state tuttavia ripagate con la stessa moneta, dato che in cambio la donna ha ricevuto odio e minacce da parte di alcuni giovani ospiti della struttura. La denuncia presentata alle forze dell’ordine è motivata infatti da minacce gravi, lesioni e violenza privata.

Nel tentativo di portare ordine tra gli stranieri e spiegare loro le fondamentali norme di buona educazione civica da rispettare nel centro 5 di loro, 3 maggiorenni e 2 minorenni, l’avrebbero più volte intimidita. I più smaliziati i minori, ben consapevoli del fatto che le leggi italiane non avrebbero calcato più di tanto la mano nei loro confronti, come già accaduto quando si erano scagliati contro un’altra educatrice. Questi hanno quindi terrorizzato la marocchina con la minaccia di romperle i denti, senza avere timore di ritorsioni.

Gli extracomunitari pretendevano di non avere orari da rispettare per i pasti, e quando la donna aveva avuto l’ardire di convincerli che pranzare alle 10 non fosse una buona cosa erano scattate, immediate, le ritorsioni nei suoi confronti. L’educatrice era stata quindi pestata e, minacciata con un bastone, si era trovata costretta addirittura a rinchiudersi a chiave dentro uno stanzino. Una volta al sicuro, pur se ferita, era riuscita a contattare le forze dell’ordine anche se, in attesa del loro arrivo, gli africani avevano preso a calci la porta urlandole contro ingiurie e minacce a sfondo sessuale.

Gli agenti del commissariato di Borgo Ognina, impegnati nell’investigazione, hanno svolto accertamenti nella comuinità di Catania incriminata. Tuttavia da subito 2 dei 5 indagati si sono rifiutati di collaborare con le indagini, preferendo allontanarsi dalla struttura. La mediatrice marocchina, che ormai non lavora più nel centro, ha trovato spazio in un’altra struttura di accoglienza.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

venco

Sab, 01/12/2018 - 14:55

Per i nostri magistrati sono più importanti i clandestini invasori che i cittadini Italiani.

Giorgio5819

Sab, 01/12/2018 - 14:56

Buttiamo fuori dall'Italia tutti questi rifiuti tossici, gentaglia senza nessuna possibilità di crescita, geneticamente inferiori.

Una-mattina-mi-...

Sab, 01/12/2018 - 15:21

LA LEGGE EVIDENTEMENTE NON E' UGUALE PER TUTTI: GLI INVASORI HANNO LA LICENZA OMNIBUS DI OO7

killkoms

Sab, 01/12/2018 - 15:38

grazie buonisti!

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Sab, 01/12/2018 - 17:18

Chiunque , pidiota, democristiano boldrinico oberluschino che mette come mediatrici o educatrici, per neri clandestini Musulmani, vuole la morte di queste nessun musulmano rispetta le donne, poiché segue le direttive del pedofilo maometto, che dice che la donna non é pari al maschio e che il maschio non deve obbedirle.

sparviero51

Sab, 01/12/2018 - 17:19

SPACCARGLI GOMITI E GINOCCHIA

elpaso21

Sab, 01/12/2018 - 17:41

"2 dei 5 indagati si sono rifiutati di collaborare con le indagini": e quindi reato prescritto.

dredd

Sab, 01/12/2018 - 18:01

5 africani contro una ragazza. Pezzenti vigliacchi

Ritratto di Iam2018

Iam2018

Sab, 01/12/2018 - 18:07

Ottimo. Così ci sarà almeno una cog..ona in meno che li aiuta. Possibilmente rimandare pure lei a casetta sua???

Ritratto di mailaico

mailaico

Sab, 01/12/2018 - 18:24

Le volevano dare solo "amore" ...

Aegnor

Sab, 01/12/2018 - 18:24

Questo si che si chiama educare secondo i maiali rossi

DRAGONI

Sab, 01/12/2018 - 18:45

ITALIA IMBELLE .

silvano45

Sab, 01/12/2018 - 19:26

Ringraziamo sempre la miglior magistratura del mondo buonista laboriosa e non politicizzata e i politici di sinistra che hanno sempre privilegiato gli interessi degli stranieri su quelli dei cittadini che li mantengono come grandi signori

giuseppe190147

Sab, 01/12/2018 - 19:33

almeno mettete il cognome del giudice che non a condannato e il motivo suo perche'

giosafat

Sab, 01/12/2018 - 20:14

Salvini, c'è un pò di feccia da espellere. Firma....

Ritratto di Blent

Blent

Sab, 01/12/2018 - 21:52

giusto , cosa credeva di mediare con le bestie, serve solo il bastone . ben gli sta'

uberalles

Sab, 01/12/2018 - 22:29

Educatrice? Ma la boldrini ha chiarito che NOI dovremo integrarci con i trogloditi, quindi educatrice ITALIANA che ci insegnerà a comportarsi come si deve nei confronti dei migranti...o no?

Divoll

Sab, 01/12/2018 - 22:34

Slvini si adoperi per una riforma della magistratura

CesareGiulio

Sab, 01/12/2018 - 23:00

Ma si fatene arrivare ancora di delinquenti..tanto ormai..

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 02/12/2018 - 02:26

Ma quando mai vengono puniti i clandestini e migranti quando delinquono?

maurizio50

Dom, 02/12/2018 - 08:41

Non è da oggi che i beduini qui arrivati godono della piena immunità, garantita loro da giudici, preti ed istituzioni, Il tutto secondo il Boldrinipensiero!!!!

apostata

Dom, 02/12/2018 - 08:58

la priorità assoluta è il controllo delle nascite

honhil

Dom, 02/12/2018 - 09:09

I cosiddetti minori, che nella quasi totalità l’età minorile l’hanno superata già da lunga pezza, sono abituati a fare il bello e il cattivo tempo nelle strutture di cui sono ospiti. Per la semplice ragione che sanno di avere molte carte da giocare, per continuare a farlo. Comprese le tante briscole che la magistratura mette a loro disposizione, per proteggerli.

apostata

Dom, 02/12/2018 - 09:33

fare figli senza avere la possibilità di mantenerli, di educarli, di farli crescere sani è crimine