Partorisce in auto davanti all'ospedale

Una storia a lieto fine quella avvenuta davanti al presidio ospedaliero di Sant'Anna di San Fermo della Battaglia a Como, una donna ha partorito proprio davanti all'ospedale

Un bel finale che chiude la storia avvenuta all'Ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia, in provincia di Como, dove la corsa di una donna partoriente non è stata abbastanza veloce e si è trovata costretta a partorire all'entrata del presidio.

Poco dopo le otto di mattina del 10 luglio la donna è arrivata all'entrata del presidio ospedaliero di Sant'Anna di San Fermo della Battaglia, le fortissime doglie non le hanno consentito di proseguire la corsa. I due vigilantes di turno hanno immediatamente allertato il numero di emergenza interno ed è accorso subito il personale sanitario che ha dato pronta assistenza alla donna, una 25enne filippina accompagnata dal compagno e dalla suocera. Il bimbo è nato alla 35esima settimana:"stanno bene" fanno sapere dall'ospedale, nonostante sia nato all'entrata dell'ospedale e senza l'attrezzatura che generalmente si utilizza per una nascita.

Nella mattinata di ieri una ginecologa di turno si stava recando all'ospedale di Cantù ma è stata richiamata ed è tornata indietro per assicurarsi che madre e bambino stessero bene. È stata utilizzata anche una speciale culla di trasporto per portare il bambino in sicurezza all'interno della struttura sanitaria.

Una storia che si è conclusa con il lieto fine anche grazie all'intervento dell'équipe dell'Anestesia e Rianimazione, quella dell'Ostetricia e quella della Neonatologia-Terapia intensiva neonatale che hanno prontamente soccorso la donna in stato di gravidanza e l'hanno aiutata a far nascere il bambino in sicurezza. Il bimbo, fanno sapere dalla struttura, pesa 1,440 grammi ed è in buono stato di salute.

Nel 2015 si verificò un caso simile, in quel caso però il parto avvenne in taxi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.