Chi deve dire scusa e grazie a Bertolaso

Il primo paziente, purtroppo, è entrato nell'ospedale Covid di Milano voluto dalla Regione e allestito in tempo record da Guido Bertolaso.

Il primo paziente, purtroppo, è entrato nell'ospedale Covid di Milano voluto dalla Regione e allestito in tempo record da Guido Bertolaso. Significa che nelle strutture sanitarie ordinarie della Lombardia, ma è così in tutta Italia, si è raggiunta la prima soglia di allarme sulla saturazione dei posti di terapia intensiva e sub intensiva, fatto confermato dalla decisione di sospendere i ricoveri ordinari e non urgenti.

Avremmo voluto vederlo vuoto per sempre quell'ospedale messo stupidamente nel mirino dal Pd, dai Cinquestelle, dai magistrati e dal loro cantore Marco Travaglio solo perché figlio di una giunta di centrodestra a trazione leghista e di un uomo, Guido Bertolaso, simbolo dell'efficienza berlusconiana. Bisognava essere accecati dall'odio, dall'ideologia e dall'invidia per non capire che l'ospedale in Fiera non era una cattedrale nel deserto, ma una scialuppa di salvataggio costruita nella speranza di rimanere intonsa. E ora che la nave fa acqua non solo Milano, ma tutta Italia può provare a mettere in salvo i suoi passeggeri con maggior ordine e tranquillità.

Siccome nessuno lo farà, noi che in quella lungimirante iniziativa abbiamo creduto fin dall'inizio, chiediamo scusa al presidente Fontana, all'assessore Gallera e a Bertolaso per il linciaggio mediatico cui la nostra categoria li ha sottoposti. Dobbiamo vergognarci, come giornalisti, di essere caduti così in basso, di essere tanto asserviti agli interessi politici del padrino di turno invece che della verità e del buon senso. Ma non solo. Ci sarà da qualche parte un politico di sinistra, dei Cinque Stelle, a proposito di onestà, capace di fare altrettanto? Un magistrato che chieda scusa a nome della sua categoria per aver sguinzagliato, ovviamente a favore di telecamera, i segugi a caccia di fantasmi? Sono certo che non accadrà, la lotta politica da quelle parti viene prima di quella al Covid, l'interesse di parte prima della salute dei cittadini. Continuiamo ad augurarci che quell'ospedale resti ampiamente sottoutilizzato, ma prima di parlare dell'inefficienza della Regione Lombardia e dei governi di centrodestra per favore sciacquatevi la bocca.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

audionova

Sab, 24/10/2020 - 17:18

io non devo dire grazie a bertolaso,anche perche' se cosi' fosse vorrebbe dire che solo lui ha il verbo in bocca.io credo che fosse pacifico che con quello che accadeva in marzo bisognava fare qualcosa e lui ha avuto il pregio(e questo e' inconfutabile)di farlo(l'ospedale,oserei dire da campo e la p.c. dove c'era crisi di t.i. doveva fare gli ospedali da campo,uno chiede e il personale?abbiamo tante crocerossine che sono infermiere,si usavano quelle;uno dice,non si fa dall'oggi al domani un infermiere di ter. int.,vero ma in tempo di crisi si fa) in poco tempo senza stare a guardare i vincoli.anche se fosse finita la pandemia e non fosse stato usato nessuno poteva criticare,perche' ora e' li'.quindi bravo,in tempo di crisi bisogna fregarsene della burocrazia e finalmente uscire da anni di gangrena istituzionale che non permette di fare le cose giuste.e se la sx e' attaccata a queste cose fara' in modo che io continui a non andare alle urne.

Zecca

Sab, 24/10/2020 - 17:40

Dovremmo chiedere scusa al trio meraviglia? Cos’è, uno scherzo?

sparviero51

Sab, 24/10/2020 - 18:07

PLEBAGLIA OVINA E GIACOBINA . PURTROPPO QUESTA È METÀ DELL’ITALIA CHE INNEGGIAVA A MUSSOLINI DA VIVO , DIVENTATA PARTIGIANA DOPO L’OTTO SETTEMBRE ,TRAVESTITASI DI ROSSO NEL ‘48 , CONVERTITASI “DC” FINO AL ‘92 . DOPOTUTTO ALLA LUCE DI QUESTI FATTI I TEDESCHI NON AVEVANO TUTTI I TORTI A DEFINIRCI DEI BUFFONI TRADITORI !!!!!!!!

Mordechai

Dom, 25/10/2020 - 11:28

Sallusti finge di non sapere che le critiche al padiglione (non è un ospedale) non furono un parto della mente di politici malevoli o di Travaglio, che si limitarono a riprendere quanto denunciato dall’ordine dei medici lombardi e da illustri specialisti come Zangrillo, di solito molto citato dalla destra “riduzionista”. Un reparto di rianimazione distaccato 5km dalla più vicina struttura ospedaliera è una follia, i 30 milioni spesi per realizzarlo si dovevano utilizzare per ampliare reparti di ospedali come il Sacco o Niguarda. E, va aggiunto, oggi si scopre che il “padiglione Bertolaso” non ha medici né personale e che la sua riattivazione li sottrae oggi ad altri e veramente indispensabili reparti ospedalieri. Altro che scuse a Bertolaso e alla Regione, sono loro a doversi scusare coi donatori per aver speso così male i loro soldi.