Cina, muore a 24 anni per malnutrizione: per aiutare il fratello campava con 26 centesimi al giorno

La ragazza, arrivata a pesare circa 21 chili, badava al familiare affetto da una patologia psichiatrica. Riceveva aiuti per circa 80 euro al mese e negli ultimi giorni le sue condizioni di salute sono precipitate

Era affetta de denutrizione cronica ed è morta all'età di 24 anni, pesando circa 21 chili, per aver fatto diversi sacrifici dovuti alla volontà di tenere insieme ciò che restava della sua famiglia. Wu Hayan se n'è andata così, cercando di accudire il fratello minore, con alcuni problemi psichici, risparmiando sul cibo. Secondo quanto riportato da Il Corriere della sera, la giovane cinese viveva con 26 centesimi di cibo al giorno e sarebbe morta di stenti, di fatto.

Il sacrificio della ragazza

La 24enne, infatti, che viveva in campagna, nella zona del Guizhou, considerata una delle province più arretrate della Cina, avrebbe perso entrambi i genitori quando era ancora una bambina e a lungo avrebbe fatto da madre e da padre al fratello minore, affetto da una patologia mentale piuttosto importante, il che rendeva necessaria una forma di assistenza continua. In base a quanto ricostruito, a dare una mano ai ragazzi ci pensavano alcuni parenti e i servizi sociali.

Le spese mediche

Secondo quanto riportato dal quotidiano, due zii, che si trovavano in condizioni di povertà, avevano provato ad aiutare la ragazza con 300 yuan al mese (che corrispondono a circa 39 euro). Altri 300 yuan arrivavano dal programma sociale previsto nella provincia dove la ragazza e il fratello risiedevano. In ogni caso, però, dei circa 80 euro al mese che la ragazza riceveva, la maggior parte della finiva in spese mediche per il ragazzo.

I 26 centesimi al giorno

La 24enne aveva frequentato una scuola professionale ed era riuscita a ottenere dalle autorità una borsa di studio di 7mila yuan all'anno. Una volta diplomata, si era iscritta all'università e, negli ultimi tre anni, la ragazza era riuscita a sopravvivere spendendo per sé soltanto due yuan al giorno, cioè circa 26 centesimi. In base a quanto ricostruito, ogni giorno, per riuscire a rimanere in piedi, mangiava soltanto un po' di riso e dei peperoncini.

Il ricovero in ospedale

La vicenda della ragazza è emersa lo scorso ottobre, quando la 24enne ormai senza forze non riusciva più a stare in piedi ed era stata ricoverata in un ospedale cinese della sua zona. La malnutrizione, infatti, aveva danneggiato il suo cuore e i suoi reni e l'aveva ridotta a pesare 21 chili. La storia, raccontata da alcuni giornali locali e dalla televisione di stato, ha generato sgomento in una delle economie più strutturate al mondo.

Le donazioni

Una volta diffuse le sue foto, diversi cittadini avevano provveduto a inviarle donazioni in denaro, che erano arrivate, in particolare, da professori e dai compagni di scuola. La cifra raggiunta aveva sfiorato il milione di yuan, 130mila euro. Ma il corpo della 24enne, ormai danneggiato dalla denutrizione, non ha resistito e la ragazza è morta nei giorni scorsi.