Colpo grosso sul traghetto Excelsior: ignoti svuotano la cassaforte

Furto a bordo della nave Excelsior della compagnia Grandi Navi Veloci. Trafugata una somma in contanti della società, indaga la polizia

Colpo grosso sul traghetto Excelsior: ignoti svuotano la cassaforte

Clamoroso furto a bordo del traghetto Excelsior della compagnia di navigazione Grandi Navi Veloci. Ieri pomeriggio, l'equipaggio della nave ha trovato la cassaforte aperta e svuotata di una somma in contanti ancora da quantificare. Immediata la denuncia alla polizia, che in nottata ha effettuato un sopralluogo nei locali del traghetto, ancorato a Palermo in attesa di ripartire per Genova.

Con una citazione, lo si potrebbe chiamare l'audace colpo dei soliti ignoti. Ma gli incassi del Totocalcio non c'entrano. Questa volta, a lamentare il "furto del secolo" è stato il traghetto Excelsior della Gnv. Ieri, dopo il suo arrivo a Palermo, l'equipaggio si è reso conto che la cassaforte della nave era stata trafugata. Nessuna traccia al momento dei responsabili del colpo, su cui indaga la polizia.

È stata la stessa Gnv a denunciare quanto era accaduto non appena l’Excelsior è approdata a Palermo. Il sopralluogo delle forze dell'ordine si è protratto al punto da ritardare la sua partenza alla volta di Genova: disagi per i passeggeri.

L'Excelsior, che opera sulla tratta Genova-Palermo dal gennaio dell'anno scorso, è uno dei traghetti più importanti della Gnv. Costruito nel 1999 nei cantieri Fincantieri di Genova Sestri Ponente - come si legge sul sito della compagnia - dispone di arredi e servizi simili a quelli di una nave da crociera, tra cui 429 cabine, cinema, piscina, lido bar, idromassaggio e sala giochi.

Per questi motivi, nonostante non sia ancora stato quantificato con precisione l'ammontare dei contanti portati via dalla cassaforte, è probabile che gli autori del furto si siano impossessati di una cifra piuttosto consistente.

Commenti