Commissione Ue, pronta la proposta per "tassa sulla plastica"

Sta per arrivare un nuovo balzello? In Commissione Ue pronta la proposta per una tassa sulla plastica: "Disincentivare uso e produzione"

Sta per arrivare, direttamente da Bruxelles, un nuovo balzello. Questa volta si tratta della "tassa sulla plastica". Ad annunciare la proposta della nuova imposta è stato il commissario responsabile del Bilancio, Guenther Oettingher. Di fatto il balzello, secondo quanto sostiene Oettingher servirà a ridurre l'uso e la produzione di plastica. Di fatto il commissario Ue ha provato a spiegare i motivi della proposta che verrà fatta in Commissione: "La plastica vecchia, i sacchetti di plastica, il materiale di imballaggio vanno in Cina e diventano giocattoli per i nostri bambini.

Ma dal 1 gennaio la Cina non prende più rifiuti plastici". Secondo Oettinger, "nell’interesse dei mari, degli animali, dei pesci e dei mammiferi, nell’interesse dei nostri paesaggi dobbiamo ridurre la quantità di plastica utilizzata. Ecco perchè ci sarà una tassa sulla plastica", ha detto il commissario. Ma su un punto chiave Oettingher non ha dato spiegazioni: la tassa la pagheranno i produttori o i consumatori? "Dobbiamo vedere come ridurre la quantità generale di plastica, se partiamo dalla fabbricazione o alla fine della catena di consumo", ha affermato. E proprio queste parole, dopo il caso scoppiato per i sacchetti biodegradabili nei supermercati, potrebbero nascondere un'altra stangata per i consumatori. "Tutto questo lo esamineremo nei prossimi giorni in vista della comunicazione della prossima settimana. Senz’altro ci vorrà tempo per trovare un equilibrio", ha concluso Oettinger.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 10/01/2018 - 15:41

Bramieri si girerebbe nella tomba....e mo' e mo' e mo', e mo' pagate.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 10/01/2018 - 15:47

conclusione, che la plastica non diminuirà mai perchè insostituibile, e il cittadino si troverà un balzello in più. O lo vieti o non lo vieti, basta. Un'altra furbata per spillare soldi. Se vuoi che diminuisca la produzione, dovrebbe diminuire la popolazione mondiale, non che lo incentivi da una parte per fare più figli e poi lo colpisci dall'altra.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 10/01/2018 - 16:19

A quando la tassa sull'evacuazione?

agosvac

Mer, 10/01/2018 - 16:32

Questi dell'UE sono completamente fuori di testa!!!

Stregatta

Mer, 10/01/2018 - 16:42

Toglieranno anche il Nobel a Natta? E cosa pensano di fare con tutti i lavoratori delle industrie di produzione di materie plastiche che resteranno disoccupati? Ma finora con ci hanno raccontato che la plastica si poteva riciclare completamente, bastava fare la raccolta differenziata? Invoco tutti gli dei dell'Olimpo affinchè il coreano sganci la sua bomba su Bruxelles. Shalom

portuense

Mer, 10/01/2018 - 16:43

do-ut-des, parole sante, approvo al 100%

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 10/01/2018 - 16:47

Marcello.508 c'è già sulle bollette dell'acqua ed è almeno il doppio del consumo effettivo di H2O :-(

seccatissimo

Mer, 10/01/2018 - 16:52

Io non capisco una cosa. Un commissario dell'UE si sveglia alla mattina e se ha dormito particolarmente male, decide di far pagare una tassa su qualcosa, fa una delibera in tal senso e tutti gli stati membri dell'UE si debbono adeguare e far pagare quella tassa !!!!!!!! Ma chi gli ha dato il potere per comandare in questo modo su una popolazione di circa 500 milioni di persone ?

Gaeta Agostino

Mer, 10/01/2018 - 16:57

Marcello 508.... Già la paghi e non te ne sei accorto. Con la bolletta dell'acqua si paga pure la quota di depurazione. Hai capito ? quando vai a bagno a defecare, ricorda che stai pagando per lo smaltimento delle tue feci.

Ritratto di ierofante

ierofante

Mer, 10/01/2018 - 17:06

do ut des, digiti bio on spa e legga attentamente cosa sta realizzando questa società. Si convincerà che la plastica attuale ha ormai pochi anni di vita. Altro che insostituibile!!!

Cicaladorata

Mer, 10/01/2018 - 17:12

Vogliono far partire l'inflazione a qualsiasi costo, sembrerebbe con tasse generalizzate che aumentano la spesa. Il consumatore può agire in un'unico modo , consumando e comperando solo l'indispensabile.

carpa1

Mer, 10/01/2018 - 17:13

Questo Oettingher è anche più scemo di quello che ha studiato le misure sulle zucchine. Ecco a che servono i commissari ue, e li dobbiamo pure pagare.

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 10/01/2018 - 17:14

E una tassa sulle cretinate che propongono i "signori" di Bruxelles, quando?

@ollel63

Mer, 10/01/2018 - 17:28

sia abolita la dis-Unione Europea non da domani, da ieri. Cacciate questi cani incompetenti, o almeno pagateli un euro al giorno e basta, per vedere se sopravvivranno. Fuori subito da questa europa di malfattori.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mer, 10/01/2018 - 17:32

Che importa come? L'importante è TASSARE! Poi le motivazioni si possono sempre inventare.

Ritratto di hardcock

hardcock

Mer, 10/01/2018 - 17:53

La plastica proprio per la sua caratteristica di indistruttibilità è il materiale più indicato per la costruzione di beni durevoli e di facile trasporto. Ricordo che tanti anni fa esistevano delle reti di plastica con due robusti anelli per non spaccare le mani ed erano delle magnifiche sporte per la spesa, capaci robuste e chiuse stavano nelle tasche dei miei pantaloncini corti. Ergo un altro modo di arricchirsi con il popolo bue. Ricordo poi che con il moplen un italiano vinse il nobel per la chimica e la Montedison divenne un colosso commercializzandolo in tutto il mondo. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Una-mattina-mi-...

Mer, 10/01/2018 - 18:19

NON SI RIESCE ANCORA A CAPIRE COSA COMBININO A BRUXELLES, OLTRE AD INVENTARE DI CONTINUO NUOVE TASSE. COMUNQUE PRESUMO CHE TUTTE LE FIBRE SINTETICHE SARANNO INTERESSATE. MEGLIO PERTANTO PREMUNIRSI E DOTARSI DI MUTANDA TATTICA IN LATTA.

blackbird

Mer, 10/01/2018 - 18:27

La paghi il produttore o il consumatore, la tassa andrà comunque ad aumentare il costo finale del prodotto. Ergo: la pagheremo noi!

blackbird

Mer, 10/01/2018 - 18:30

@ seccatissimo: capito perché, tra l'altro, gli inglesi se ne sono andati?

Mr Blonde

Mer, 10/01/2018 - 23:27

Blackbird notizia di ieri che a breve in gb tax di 25 cent sui famosi bicchieri di plastica del caffè , ma xche commentare sempre ad ogni costo...?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 11/01/2018 - 00:44

So che c'è quella tassa: ho fatto ironia perchè questi, disperati come sono, per raccattare altri euro sarebbero capaci di mettere la bilancia sulla tazza etc. etc.

Popi46

Gio, 11/01/2018 - 06:22

Le motivazioni ambientali sono incontestabili per persone civili, ma chiedere ulteriori soldi per lo smaltimento di questo tipo di rifiuti è inaccettabile. Paghiamo già troppo per servizi che non vengono erogati

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 11/01/2018 - 07:56

Hanno inventato l'Homo Bionicus ... chi pagherà per smaltirgli tutta la plastica che ha addosso?

rudyger

Gio, 11/01/2018 - 08:34

Hyco de puta. fino a che la Cina si prendeva la plastica andava tutto bene. quale era il gioco: si guadagnava vendendo la plastica alla Cina. questa faceva i giocattoli che vendeva all'Europa. i guadagni rientravano in Cina e dei mari non ce fregava niente. Ora, preoccupati che o ce la mangiamo o la gettiamo in mare diventiamo ecologisti. Chi paga? sempre noi. altra tassa e ...vvai.

Mr Blonde

Gio, 11/01/2018 - 09:16

blackbird ma cosa va blaterando? notizia di questa settimana che in gb si pagherà 25 cent il bicchiere di plastica "portatile" del caffè classico starbucks o simili, solo da noi ci si lamenta di tutto

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 11/01/2018 - 09:33

Gaeta Agostino - A parte che conosco quella facceda, la mia era solo semplice ironia, "hai capito" glielo va a dire a qualche SUO esimio conoscente, chiaro? Conosce la differenza che c'è fra capire e comprendere usando per di più la seconda persona singolare a che pro? Ci conosciamo io e lei forse? Abbiamo mai preso un caffè insieme?

jenab

Gio, 11/01/2018 - 10:16

l'idea è giusta, il metodo discutibile