Quindi, oggi...

Il Conte arenato, Letta pensionato e Belen: quindi, oggi...

Quindi, oggi...: l'Oms ha preso un altro granchio, il vaccino obbligatorio e il Recovery Plan di Draghi

Il Conte arenato, Letta pensionato e l'Oms: quindi, oggi...

- per uscire dalle secche del torpore in cui si è arenato, Conte si mette ad attaccare Salvini sul coprifuoco, in pratica copiando il segretario del Pd. Il problema è che la coppia Letta-Conte ha la stessa verve politica di due pensionati che seguono una partita di bocce. Praticamente un mortorio. Il dato politico infatti è uno: per ora Salvini sta giocando la partita, e gli altri sono costretti a rispondere arrampicandosi sugli specchi

- Draghi presenta il “suo” Recovery Plan. Tante proposte, molte riforme, una sola incognita: riusciremo a mettere in pratica un tomo da oltre 300 pagine scritte fitte fitte?

- andrebbero lette con attenzione le prime sette semplici righe della prefazione di Draghi al Pnrr. Con la precisione di un banchiere centrale quando conta le monete da un centesimo, il premier abbatte senza se e senza ma il sedicente “modello italiano” nella gestione del Covid propagandato da Conte&co. Nella lettura, Giuseppi può fermarsi lì

- per Repubblica il Recovery Plan garantirà 700mila posti di lavoro in più. Sì, peccato che il piano dura anni anni e noi solo negli ultimi 12 mesi abbiamo bruciato oltre 1 milione di posti di lavoro. Il numero fa figo, ma non è poi tutta ‘sta grande rivoluzione

- bisognerebbe spiegare perché lo sport di contatto si può fare all'aperto e non al chiuso. Se c'è gente che sudacchia e si alita addosso, è difficile pensare che il problema sia se lo fanno sotto un tetto o alla luce delle stelle. No?

- bisogna dare atto a Giletti di aver dato voce all’altra campana del presunto stupro del gruppo di Ciro Grillo. Il video del babbo comico è un autogol incredibile, tuttavia un dato è certo: i quattro indagati restano innocenti, fino a prova contraria. Ma in Italia il garantismo non è mai andato di moda

- ma davvero qualcuno si scandalizza per un presunto cachet versato a sua bellezza Belen Rodriguez? Tra i tanti soldi del canone Rai buttati nel water, questi forse sono i più digeribili. Almeno per i maschietti

- oh, potete pensarla come vi pare sui vaccini anti-Covid. Ma se il governo non impone l’obbligo, si presuppone vi sia libertà di scelta. Dunque non capisco perché scandalizzarsi se Paragone decide di non farlo. Mettetevi l’anima in pace, o abbiate il coraggio di votare l’obbligatorietà

- ennesimo colpo di scena sul Covid. Dopo gli scivoloni sulle mascherine (prima inutili poi fondamentali) e i test (prima da fare con parsimonia poi a tappeto), ora gli studiosi del Mit smontano un altro falso mito dell’Oms sulla pandemia: il distanziamento di un metro non avrebbe “basi scientifiche”.

E così anche l’ultima delle certezze va a farsi benedire. Adios

Commenti