Conto salato in un bar di Milano. Sette euro per due caffè: guarda lo scontrino

In un bar di piazza Cordusio, in pieno centro, due primi, un'acqua da mezzo litro e due caffè: 43 euro

Conto salato in un bar di Milano. Sette euro per due caffè: guarda lo scontrino

Cronaca di un Santo Stefano salato. Ore 13:30, piazza Cordusio è bagnata dalla pioggia, pochi temerari turisti girano per le strade in cerca di souvenir, molti negozi sono chiusi, lo stesso vale per la maggior parte di bar e ristoranti. Così, trovare un posto dove consumare un pranzo veloce per poi tornare in redazione a lavorare è una scelta facile, quasi obbligata: c'è solo il bar Aperol aperto. Mi accomodo, in dolce compagnia. Lei prende un piatto di tagliatelle al pesto, io alla bolognese. Poi una bottiglia d'acqua da mezzo litro e due caffè. Vado a pagare: 43 euro totali. Ricapitolando: i primi piatti costano 11/12 euro a testa, l'acqua 3,50 euro, 7 euro (diconsi 7) due caffè, 5 euro il coperto. È andata meglio al mio collega: il panino da asporto che gli ho preso è costato solo 4,5 euro (se l'avesse consumato al tavolo con noi, avrebbe pagato sette euro, più 2,5 euro di coperto). È vero che siamo in pieno centro, che regna il libero mercato e che la pressione fiscale sui commercianti è alle stelle, ma un prezzo del genere forse è esagerato. O no?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti