Coppia dell'acido, il pm in clinica con un regalo per il neonato. Martina: "Mi hanno distrutta"

L’avvocato della Levato: "Non ha mai visto suo figlio". La decisione del Tribunale sul bambino potrebbe arrivare già domani

Coppia dell'acido, il pm in clinica con un regalo per il neonato. Martina: "Mi hanno distrutta"

Il pm Marcello Musso, titolare delle indagini sulle aggressioni con l'acido che ha portato alla condanna a 14 anni di Martina Levato e Alessandro Boettcher, si è recato alla clinica Mangiagalli di Milano dove è ricoverata la donna che ha partorito nella notte tra venerdì e sabato. "Il mio è stato un atto umano di solidarietà verso il bambino, che peraltro è bellissimo", ha detto il magistrato che ha regalato alla donna, a cui è stato tolto il bebè subito dopo il parto, un paio di babbucce bianche.

Martina è ricoverata alla clinica Mangiagalli dove, il giorno di Ferragosto, ha dato alla luce il figlio con il parto cesareo. "Martina è disperata, distrutta - ha raccontato il legale della ragazza, l'avvocato Stefano De Cesare - non ha potuto veder il figlio neanche per un secondo. Situazioni analoghe le ho viste con partorienti tossicodipendenti o alcoliste, ma questo è un altro caso". Secondo il legale, la ragazza era "sedata" quando è stata separata dal picciolo appena partorito su disposizione della Procura per i minori che ha anche avviato l’iter per l’adottabilità. L'avvocato De Cesare ha aggiunto che la Levato potrebbe essere mandata temporaneamente all’Icam, la struttura che ospita le madri detenute, oppure il Tribunale del riesame potrebbe prendere un provvedimento definitivo sulle sue sorti e su quelle del bambino. L’udienza in camera di consiglio, nel corso della quale dovranno decidere i giudici del tribunale per i minorenni, potrebbe tenersi già domani.

In mattinata, il pm Musso si è proprio recato alla Mangiagalli per portare un dono al piccolo. Il magistrato, che ha avuto il consenso e l’approvazione del pm minorile Annamaria Fiorillo per la sua visita alla Mangiagalli, ha consegnato il dono per il piccolo nelle mani degli operatori ed ha potuto vedere anche il bimbo. "Ad Achille - ha scritto sul biglietto - con infinita tenerezza per un lungo cammino". "È un bambino bellissimo - ha detto - è andato tutto bene, è importante che il parto sia avvenuto alla Mangiagalli dove è stato curato al meglio".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti