Corda da equilibrismo abusiva tra le montagne: elicottero sfiora incidente

Un elicottero del soccorso ha schivato una corda tesa tra le montagne: un equilibrista stava camminando nel vuoto

Corda da equilibrismo abusiva tra le montagne: elicottero sfiora incidente

Stava sorvolando le Dolimiti del Brenta, vicino a Madonna di Campiglio, quando ha notato una slackline, la corda usata dagli equilibristi. Per questo, un elicottero è stato costretto a cambiare rotta, per evitare un incidente, che sarebbe potuto finire in tragedia.

Infatti, poco sotto le cime del Campanil Basso (alto 2.883 metri) e del Campanil Alto (alto 2.937 metri), era stata piazzata una fune e una persona stava camminando sospesa nel vuoto. Per evitare di creare problemi all'equilibrista e al velivolo, l'elicottero di Trentino Emergenza ha dovuto cambiare rotta, segnalando la presenza del cavo ai carabinieri di Bolzano. Il giorno dopo, l'Arma ha inviato un proprio elicottero a fare un sopralluogo, per verificare la presenza della fune e la sua pericolosità. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, i carabinieri avrebbero notato delle persone, intente a rimuovere la slackline.

Le successive indagini hanno permesso alle forze dell'ordine di scovare un video sui social, che riprendeva l'elicottero, mentre effettuava la manovra per tornare indietro. A piazzare la fune sarebbero stati 4 ragazzi, appassionati di equilibrismo, che ora rischiano di essere accusati di attentato alla sicurezza dei trasporti, punito con la reclusione da uno a cinque anni.

La slackline in questione, infatti, era abusiva, perché non era stata segnalata. In questi casi, il rischio per la sicurezza è alto, perché la fune, quasi invisibili agli occhi dei piloti, può intralciale il volo degli elicotteri di soccorso, ma anche quello di chi fa parapendio o deltaplano.

Commenti