Coronavirus, cosa resta aperto e cosa chiude

In seguito alle nuove misure introdotte dal governo per arginare il coronavirus, scatta la chiusura per negozi e attività considerate non essenziali. Ecco l’elenco

La decisione è stata presa nella serata di ieri. Annunciata alla nazione dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Il coronavirus morde e bisogna stare il più possibile in casa. Il Dpcm 11 marzo 2020 era atteso. Richiesto con forza da molte regioni, la Lombardia in primis. E, a ogni modo, rappresenta una decisione presa di concerto tra il governo e le opposizioni del Paese. Con questa scelta il nostro premier ha ritenuto necessario inasprire ulteriormente le misure previste nei due precedenti Dpcm. (CLICCA QUI E LEGGI IL TESTO INTEGRALE)

Cosa resta aperto

Non ci saranno cambiamenti per i servizi essenziali: restano aperti, tra gli altri, i supermercati, i negozi di alimentari, le farmacie e le parafarmacie. Non si fermano i mezzi di trasporto. Garantiti anche i servizi bancari, finanziari, assicurativi e l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro alimentare con relative filiere. Aperte anche edicole e tabaccherie. Come detto, non è stato imposto il blocco dei trasporti: metro e bus continueranno a funzionare. Ma è stata lasciata ai governatori di regione la possibilità di decidere di fermarli. Le nuove misure, si apprende da fonti di Palazzo Chigi, resteranno in vigore fino al 25 marzo.

Ecco i negozi nel dettaglio che rimarranno aperti: ipermercati, supermercati, discount di alimentari. Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari. Commercio al dettaglio di prodotti surgelati. Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici. Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati. Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati. Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati. Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico.

La lista è lunga. Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari. Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione. Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici. Farmacie e parafarmacie. Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati. Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l'igiene personale. Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici. Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia. Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento. Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini. Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet. Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione. Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono. Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici. Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia. Attività delle lavanderie industriali. Altre lavanderie, tintorie. Servizi di pompe funebri e attività connesse.

Cosa chiude

Saracinesche abbassate per tutti gli altri. Perché? Perché è utile difendersi dal coronavirus. Moltissime le attività sospese. Stop per tutte le attività che non rientrano nell’elenco precedente, tra cui quelle di ristorazione per le quali era stata già disposta la chiusura parziale nei giorni scorsi. Resteranno chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Chiusi i servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio. Sono sospese le attività inerenti ai servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti).

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

jaguar

Gio, 12/03/2020 - 10:46

Ma i negozi, bar e ristoranti non avendo introiti stavano già chiudendo, la follia è tenere aperte le aziende, chi può garantire l'incolumità dei lavoratori?

antonmessina

Gio, 12/03/2020 - 11:07

praticamente è aperto quasi tutto ! o si chiude tutto o non serve a niente ! contedimettiti mattarelladimettiti governodimettiti

claudio0603

Gio, 12/03/2020 - 11:11

Come al solito un gran polverone che non servirà a nulla. Vendite di prima necessità allegato 1 :commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano, articoli per illuminazione , elettronica di consumo...25 voci in tutto!! Avvisare Conte che carnevale è passato.

Calmapiatta

Gio, 12/03/2020 - 11:12

Come sempre, il governo reagisce alla situazione contingente. Al momento, però, ha fatto ormai l'unica cosa possibile. Accertato che l'incendio non si può domare, si cerca di evitare ulteriori focolai. Non è il momento di polemiche inutili, ma, quando tutto questo cesserà, qualcuno dovrà rispondere dei tanti errori commessi. Come si dovrà riflettere su una UE, assente e inutile.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 12/03/2020 - 11:24

Io vorrei chiedere agli "illustrissimi" del governo,che senso ha,se ne ha,chiudere un negozio al dettaglio di beni non essenziali all'interno di un centro commerciale. Di solito,infatti, c'è molto più pubblico dentro al supermercato che dentro al negozio che,volendo,anzi potendo,potrebbe contingentare l'ingresso al suo negozio ad una o due persone al massimo,rispettando la distanza minima di un metro (meglio due). Chi è contagiato dal virus senza saperlo può contagiare qualcuno indifferentemente sia dentro al supermercato,sia nel negozio,che so,di capi di abbigliamento. O c'è dell'altro,sotto sotto,che non sappiamo?

blackbird

Gio, 12/03/2020 - 11:36

Il negozio di elettrodomestici sotta casa mia è un esercizio non specializzato o deve chiudere? Vende anche lampadine lampadari, televisioni e telefonia. Chiudono abbilgiamento, calzature e gioiellerie. Ma dovrebbero restare aperti calzolai, sarti e riparatori di orologi e gioielli se sono artigiani, e se hanno anche una vendita al pubblico? Ad agosto un tempo chiudeva tutto un mese, anche il trasporto su gomma. Sana vecchia abitudine, sarebbe bastato anticipare agosto a marzo... Ma I tempi sono cambiati, ora si deve lavorare anche in agosto.

blackbird

Gio, 12/03/2020 - 11:38

Più che un decreto contro il coronavirus mi pare un decreto all'inseguimento di Salvini.

COSIMODEBARI

Gio, 12/03/2020 - 11:50

Tutta la grande distribuzione organizzata è aperta, non solo quella alimentare, pure quella relativa ai grandi marchi di elettronica, di elettrodomestici e di sanitari (dai mobili per i bagni alle mattonelle). E' tutto scritto sull'allegato n. 1 del DPCM, quello pubblicato stanotte. Inoltre si vende il fumo da sigarette che fa male ai polmoni, gli stessi polmoni che aggredisce il Coronavirus, e si può giocare al Lotto ed ai suoi derivati. Ovvero fumo e gioco del lotto, tutto quello che fa cassa per lo Stato mentre elemosina respiratori polmonari anche per coloro (è il numero più grande) che sistematicamente finiscono in ospedale per i problemi polmonari, anche tumori, provocati dal fumo delle sigarette. Insomma come diceva Fantozzi "è una cagata pazzesca" o meglio ancora ivece che pazzesca, "contesca"

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Gio, 12/03/2020 - 11:50

Le tabaccherie che hanno pure il bar, che sono la maggioranza, che faranno? Ovviamente rimarranno aperte.... E la gente si riversera in quelle! Dove abito io di bar tabacchi nel giro di 2km ce ne sono ben 5!!!! Che genialità!

Calmapiatta

Gio, 12/03/2020 - 11:50

I danni li conteremo al termine.....Sarà un disastro, economicamente parlando.

Assix

Gio, 12/03/2020 - 11:55

A cosa serve tenere aperti i tabaccai? sono così necessari?

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Gio, 12/03/2020 - 11:59

Bravi leghisti tutti a criticare CONTE, "non e' abbastanza"...intanto il vostro ducetto fino a pochi giorni fa andava in Trentino a mangiare i taglieri di prodotti tipici e Fontana diceva che era una banale influenza...ma stare zitti no? Nei sondaggi la Lega ha gia' perso 5 punti, gli italiani sanno ancora fare 2+2 e stanno con CONTE e PD!

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Gio, 12/03/2020 - 12:06

Benissimo CONTE E PD, ridicoli i legaioli che fino a ieri dicevano che era una "banale influenza" (Attilio Fontana, 25 febbraio).

DRAGONI

Gio, 12/03/2020 - 12:19

QUANTO FINO AD ORA STA ACCADENDO IN ITALIA E' LA TRAGICA CONSTATAZIONE CHE NON C'ERANO PIANI ELABORATI PER LA "DIFESA NAZIONALE" IN CASO DI UNA GUERRA BATTEREOLOGICA!!

Ritratto di adl

adl

Gio, 12/03/2020 - 12:37

Non ho letto il decreto, ma mi aspetto delle incongruenze. Esempio le officine meccaniche possono lavorare, ma non vedo nella lista delle attività che resteranno aperte, i rivenditori di ricambi per auto !!!! Si capisce che anche in questa emergenza sarà privilegiata la GDO, i Falce e carrello, ed i big del commercio on line. Vorrà dire che le tasse da ora in poi, le pagheranno solo loro ???!!!! Mi pare altresì di capire che nei tabaccai e negli esercizi dove si riscuotono le giocate del Lotto e della Sisal, il coronavirus non circola. Sarà perchè la sede delle società che gestiscono i proventi delle giocate è nei paradisi fiscali ???!!!!

jaguar

Gio, 12/03/2020 - 12:57

Oggi in molte aziende si sciopera a causa del mancato stop alla produzione. Hanno ragione.

gjallahorn

Gio, 12/03/2020 - 13:10

Fabious76: la chiusura riguarda il bar con la somministrazione di caffè, ecc. resta aperta la distribuzione di tabacchi e la vendita di valori bollati, SISAL. Poi i furbi che vogliono rischiare il ritiro della licenza si possono accomodare!

Lancers

Gio, 12/03/2020 - 13:24

Concordo con Calma piatta

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Gio, 12/03/2020 - 13:40

ConteRaffaelloM... tornatene a cuccia dal tuo Zinga incoronato dopo aver fatto i banchetti con gli aperitivi sostenendo che il coronavirus è meno di un'influenza. E stattene zitto, che di buffonate ne abbiamo sentite abbastanza

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Gio, 12/03/2020 - 13:44

Chiusura di tutto fuorché le farmacie ??? La classica italianata: in realtà rimane tutto aperto o quasi: computer, frigoriferi, lampadine, foto-ottica, elettronica, ferramenta, saponi, perfino i profumi ... ah ah ah ah, BUFFONI!

Ritratto di marmolada

marmolada

Gio, 12/03/2020 - 14:15

ConteRaffaello... che sostanza usi per igienizzarti? Fai attenzione perchè ha effetti collaterali pesanti sulla tua capacità di discernimento!! Al solito, ma è tipico degli umanoidi di sinistra,dire caxxate e fare disinformazione e poi accusare gli avversari di fare quello che fanno essi stessi!! Poveracci!!!

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Gio, 12/03/2020 - 14:57

MARMOLADA guarda che Fontana l'ha detto eccome, l'articolo fu pubblicato proprio da Il Giornale, studia invece di offendere. Poi il tuo degno rappresentante onorevole Vittorio Sgarbi ieri sera era dalla D'Urso a dire che il virus non essite. Salvini a fine febbraio andava in Trentino a sbafare prodotti tipici invitando gli italiani a viaggiare. Zaia fino al 9 marzo era contro le zone rosse. Informati invece di insultare!!

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Gio, 12/03/2020 - 15:00

RISORGEREMO guarda che Zinga non ha mai detto che era meno di un'influenza falsario...ha solo detto, sbagliando, che non si doveva rinunciare alla vita sociale per la paura e ha pagato sulla sua pelle. Il tuo idolo Vittorio Sgarbi invece continua a dire che il virus non esiste. Torna a cuccia tu dai tuoi Capitan Papeete e Fontana che fino a ieri negavano tutto.

Ritratto di marmolada

marmolada

Gio, 12/03/2020 - 15:49

Egregio Sig. ConteRaffaello, lungi da me il voler aprire un dibattito con un genio come Lei... Le faccio solo una domanda dato che Lei è informatissimo: ricorda i primi giorni in cui il cattivone Salvini chiedeva di controllare subito ogni persona che entrava e bloccare gli aeroporti e altre cosucce, ricorda come risposero i suoi ma zinga, renzullo il giuseppi? Finisca di dire scemenze per favore !!

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Gio, 12/03/2020 - 16:27

@MARMOLADA caro signore guardi che lei si ricorda male. L'Italia fu il primo paese al MONDO a chiudere tutti i voli con la Cina. In quel momento Salvini era in Trentino a promuovere il turismo mangiando taglieri di speck e taleggio. Fontana diceva che era una normale inlfuenza. Quindi la Lega dovrebbe tacere ma questi si spacciano per i profeti che avevano previsto tutto. Una narrativa falsa come una banconota da 3 euro.

lolafalana

Gio, 12/03/2020 - 16:43

Assix, i tabaccai, oltre a vendere i tabacchi veri e propri, oggi hanno servizi di pagamento bollette, servizio fax, ricarica telefoni, servizio fotocopie il che è configurabile come attività essenziale.

ROUTE66

Gio, 12/03/2020 - 16:58

ConteRaffaelloM: IL BELLO DELLA DEMOCRAZIA è CHE CIASCUNO PUò DIRE CIò CHE VUOLE. PERò SUVVIA UN MINIMO DI DECENZA,COME PUò DIRE CHE FONTANA O SALVINI ABBIANO NEGATO IL PROBLEMA. FONTANA è stato messo in croce perchè ha messo la mascherina in VIDEO. SALVINI SI STA SGOLANDO DA SETTIMANE DICENDO CHE SERVONO SOLDI PER FAR FRONTE AL DISASTRO. Ora una piccola chiosa SI RICORDA O NO CHI ERANO I RAZZISTI QUANDO SI CHIEDEVA DI METTERE IN QUARANTENA CHI TORNAVA DALLA CINA E GUARDI CHE NON ERA NE IERI E NEMMENO L"ATRO IERI