Coronavirus in Lombardia, nel Milanese superati i 10mila contagi

Diminuisce il numero dei positivi rispetto a ieri. Il vicepresidente Sala: ""Il trend sta migliorando, ma non abbassiamo la guardia"

"Il trend sta migliorando, valutandolo su più giorni, ma non va abbassata la guardia". Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, nella diretta Facebook sul punto giornaliero sull'emergenza coronavirus. "C'è ancora qualche comportamento superficiale e questo rischia di mettere a repentaglio la salute degli altri. Il sistema migliore che abbiamo per uscire da questa situazione è stare a casa", ha aggiunto Sala invitando ancora una volta i cittadini a restare nelle proprie abitazioni. Il vicepresidente ha infatti messo in guardia sull'aumento degli spostamenti: "Ieri purtroppo abbiamo avuto un dato in controtendenza sulla mobilità in Lombardia: siamo risaliti al 37%, dal 36% del giorno precedente. Un 1% in più sono parecchie migliaia di persone, e non va bene. Evitiamo la passeggiata fuori di casa che è estremamente negativa: mettiamo a repentaglio non solo la nostra salute, ma anche quella degli altri. L'unica arma che abbiamo è l'isolamento sociale".

Per quanto riguarda i dati, dall'inizio dell'emergenza coronavirus in Lombardia sono stati registrati 46.065 casi, 1.292 positivi in più rispetto a ieri quando l'aumento sul giorno precedente era stato di 1.565. Sala ha parlato di un "netto miglioramento". Dato "migliorato" anche per la terapia intensiva (1.351, +9 rispetto a ieri), mentre calano i ricoverati: rispetto a ieri sono 165 in meno per un totale di 11.762. Resta ancora alto il numero dei decessi con 367 morti in un solo giorno per un totale di 7.960 dall'inizio dell'emergenza. Ieri il dato vedeva un aumento di 394 persone. Questo è il dato che "calerà più tardi", ma è già in diminuzione e "se continua così vuol dire che stiamo uscendo dalla più grave emergenza, ma con questo virus ci dovremo convivere ancora", ha sottolineato Sala.

Sul fronte delle province, a Bergamo i casi di coronavirus sono arrivati a quota 9.171. Rispetto a ieri, la crescita è di 132 unità (mercoledì invece si era registrato un +236 rispetto al giorno prima). A Brescia invece si sono accertati 159 nuovi casi (ieri +231) e il totale è arrivato a 8.757. La provincia più colpita è però quella di Milano che supera quota 10mila contagi. Con 482 nuovi casi positivi (ma l'incremento di ieri sul giorno precedente era stato di 611), nel Milanese il totale è salito a 10.004. Nella sola città di Milano i contagi sono arrivati a 4.018, con un +203 rispetto a ieri quando l'incremento era stato più basso (+159).

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.